Svizzera: SRG SSR, rapporto di gestione 2019

Rapporto di gestione 2019: sguardo all’anno tra la No Billag e l’emergenza coronavirus

Per la SSR, il 2019 è stato un anno ricco di eventi, basti pensare alla ristrutturazione di parti dell’azienda, all’avvio di un dialogo con la società svizzera e all’istituzione di un Diversity Board nazionale. Nel rapporto di gestione pubblicato oggi la SSR ripercorre il 2019, l’anno tra l’iniziativa No Billag e l’emergenza coronavirus.

Nel suo rapporto di gestione, la SSR mostra la sua offerta in tutta la sua diversità: dall’informazione alla cultura, dall’istruzione all’intrattenimento, dalla musica allo sport e alla solidarietà. Il capitolo Servizio pubblico illustra inoltre i risultati del primo studio Public Value. Nell’ambito di questo studio, lo scorso anno la SSR ha avviato un dialogo con stakeholder interni ed esterni a livello nazionale allo scopo di misurare il contributo della SSR alla società svizzera. «I risultati mostrano che vale la pena ascoltare con attenzione», sottolinea Irène Challand, responsabile del progetto. Che aggiunge: «Abbiamo ricevuto dalla popolazione molti preziosi suggerimenti e nuove idee. Ora vogliamo far confluire questi suggerimenti nei nostri processi di riforma».

A livello interregionale, anche il Digital Board ha potuto dare molti nuovi input: le rappresentanti e i rappresentanti delle unità aziendali hanno dato un ulteriore impulso alla trasformazione digitale della SSR. Tra i nuovi progetti figura lo sviluppo di una piattaforma streaming nazionale, che sarà lanciata nell’autunno 2020. Bakel Walden, direttore Sviluppo e Offerta SSR e responsabile del Digital Board: «La collaborazione a nuove idee è per noi decisiva, perché ci permette di tenere il passo con i rapidi cambiamenti e sviluppare l’azienda». Nel rapporto di gestione 2019, la SSR mostra come promuove e attua l’innovazione all’interno dell’azienda.

Lo scorso anno, anche in tema di promozione delle donne sono stati fatti alla SSR diversi passi avanti: la SSR ha firmato la «Carta per la parità salariale» e ha raggiunto il suo obiettivo di aumentare la quota di donne tra i quadri ad almeno il 30 per cento entro il 2020. Per di più, la rete femminile «idée femme» ha iniziato la sua attività e ha definito le prime misure, tra cui la creazione di un Diversity Board per promuovere la diversità e la parità all’interno dell’azienda. Il capitolo Collaboratrici e collaboratori presenta fatti sul personale SSR e sugli stipendi.

Costi di produzioni radiofoniche, televisive e grandi produzioni nazionali

A complemento del rapporto di gestione, le unità aziendali SSR pubblicano sui loro siti web i costi di grandi produzioni nazionali, come la «Fête des Vignerons 2019». Inoltre, le unità aziendali divulgano i costi delle loro reti radiofoniche e dei loro format televisivi:

SRF Schweizer Radio und Fernsehen: srf.ch/sendungskosten
RTS Radio Télévision Suisse: rtsentreprise.ch/emissions-couts
RSI Radiotelevisione svizzera: rsi.ch/costi
RTR Radiotelevisiun Svizra Rumantscha: rtr.ch/custs

Ricavi in calo e riduzioni dei costi

All’Assemblea dei delegati del 24 aprile 2020, 41 delegati della SSR hanno approvato il rapporto di gestione e i conti 2019. La SSR ha chiuso il 2019 con un risultato aziendale negativo di 22,2 milioni di franchi. L’adozione di alcune misure di risparmio ha permesso di compensare in parte il tetto massimo imposto ai proventi del canone destinati alla SSR e il forte calo degli introiti pubblicitari. Ma i conseguenti costi di ristrutturazione di 36,2 milioni di franchi hanno inciso sul risultato aziendale (v. comunicato stampa dell’8 aprile 2020).

Rapporto di gestione ora online

Il rapporto di gestione è disponibile sul sito della SSR e può essere consultato sia online sia in formato PDF: srgssr.ch/gb2019

La pubblicazione «Fatti e cifre 2019/2020», in quattro lingue, sarà consultabile sia in formato cartaceo sia in formato PDF da metà maggio: srgssr.ch/it/news-e-media/pubblicazioni.

Lascia un commento