Ad Erika Stucky il Gran Premio svizzero di musica 2020.

Erika Stucky vince il Gran Premio svizzero di musica 2020.

L’Ufficio federale della cultura ha assegnato il Gran Premio svizzero di musica 2020 a Erika Stucky. Da decenni la cantante, musicista e performer influenza la nuova musica popolare svizzera e la scena jazz europea. Altri 14 musicisti, musiciste ed ensemble ricevono un Premio svizzero di musica. La cerimonia di premiazione si svolgerà all’Opéra di Losanna il 17 settembre prossimo, nell’ambito del festival Label Suisse.

Erika Stucky è una figura di spicco nel panorama musicale svizzero e non solo. Dagli anni Ottanta la musicista nata a San Francisco (USA) nel 1961 lavora instancabilmente al suo personale universo sonoro, spesso insieme a prestigiosi musicisti e musiciste jazz. La cantante, polistrumentista, artista e performer interpreta le più svariate identità artistiche. La musica del movimento hippie della sua nativa San Francisco l’ha accompagnata oltre l’Atlantico, fino al villaggio di montagna dell’Alto Vallese di Mörel dove è cresciuta dall’età di sette anni. Si è dedicata ben presto alle tradizioni della musica popolare svizzera, ha studiato pantomima al Teatro Dimitri di Verscio e recitazione e canto jazz a Parigi.

L’artista svizzero – americana combina le sue influenze transatlantiche creando un’arte vocale decisa a cavallo tra lo jodel e il blues, con la quale continua a sorprendere da oltre 30 anni, ad esempio nei gruppi The Sophisticrats o Bubbles & Bones, come interprete di Jimi Hendrix affianco a Christy Doran oppure in un omaggio a Woodstock dei The Young Gods. Stupisce anche come fagottista nel personaggio di Mrs God dell’opera teatrale di Sybille Berg «Helges Leben», in duetto con il contraltista Andreas Scholl o quale voce delle streghe in una rappresentazione dell’opera «Didone ed Enea» di Henry Purcell all’Opéra de Lyon.

Premio svizzero di musica 2020.

Il Premio svizzero di musica ricompensa la creazione musicale svizzera eccellente e innovativa e contribuisce a metterla in risalto. I vincitori e le vincitrici dei 14 Premi svizzeri di musica 2020 sono: Martina Berther (Coira GR), Big Zis (Winterthur ZH), Aïsha Devi (Ginevra), Christy Doran (Dublino/Lucerna), Antoine Chessex (Vevey VD), André Ducret (Friburgo), Dani Häusler (Unterägeri, ZG), Rudolf Kelterborn (Basilea), Hans Koch (Biel/Bienne BE), Francesco Piemontesi (Locarno TI), Cyrill Schläpfer (Wald, AR), Nat Su (Bülach, ZH), Swiss Chamber Concerts (BS, GE, TI, ZH) ed Emilie Zoé (Losanna VD).

I vincitori e le vincitrici di quest’anno riflettono la diversità e l’eccellenza della scena musicale svizzera. Oltre a personalità di spicco della scena musicale locale come Rudolf Kelterborn o André Ducret troviamo artisti e artiste emergenti, anche se già affermati, come Martina Berther ed Emilie Zoé. I generi pop, sperimentale e hip-hop sono invece ben rappresentati da Big Zis, Aïsha Devi e Antoine Chessex, mentre la musica popolare trova interpreti di rilievo in Dani Häusler e il jazz da Nat Su, Christy Doran e Hans Koch.

Cerimonia di premiazione.

La cerimonia di premiazione si svolgerà il 17 settembre prossimo all’Opéra di Losanna. Alcuni dei vincitori e delle vincitrici si esibiranno nel quadro del festival Label Suisse, che dal 18 al 20 settembre proporrà un programma per tutti i generi musicali (www.labelsuisse.ch). Al fine di rispettare le regole per la protezione della salute, l’accesso alla cerimonia sarà consentito soltanto a un numero limitato di ospiti.

Procedura di selezione.

Ogni anno l’Ufficio federale della cultura incarica una decina di esperti ed esperte del settore di proporre candidati e candidate provenienti da tutte le regioni della Svizzera e attivi nelle diverse discipline musicali. La loro selezione è in seguito sottoposta al giudizio della giuria federale della musica. I suoi sette membri hanno scelto lo scorso gennaio la vincitrice del Gran Premio svizzero di musica e i 14 vincitori e vincitrici dei Premi svizzeri di musica. Il Gran Premio svizzero di musica ha un valore di 100 000 franchi, i Premi svizzeri di musica di 25 000 franchi ciascuno.

Link Consiglio Federale Svizzero.

Immagine: Erika Stucky nel 2016 al Frankfurter Palmengarten, opera di Frank C. Müller, fonte Wikipedia.

Lascia un commento