La presidente della Confederazione ha visita l’Ucraina orientale con il presidente Zelenskyy

La presidente della Confederazione visita l’Ucraina orientale con il presidente Zelenskyy

Berna, 23.07.2020 – Giovedì 23 luglio 2020, la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga si è recata in Ucraina orientale insieme al presidente della Repubblica ucraina Volodymyr Zelenskyy. Una soluzione pacifica del conflitto in questa regione è una priorità della politica di pace della Svizzera. In qualità di quinta più importante nazione donatrice, la Svizzera fornisce cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario in Ucraina e partecipa al processo di pace, in particolare con l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

A Stanytsia Luhanska, nel pomeriggio la presidente della Confederazione Svizzera e il presidente della Repubblica ucraina hanno assistito ai lavori di ripristino di una strada e visitato un punto di attraversamento sulla linea di contatto tra le due parti al conflitto. La presidente della Confederazione ha rilevato che la linea cosiddetta «di contatto» divide famiglie e amici e separa ciò che si appartiene; tuttavia i cinque punti di attraversamento, utilizzati ogni mese da un milione di persone, rappresentano luoghi di speranza. Simonetta Sommaruga ha sottolineato l’impegno della Svizzera nella ricerca di una soluzione pacifica del conflitto e rammentato che la missione dell’OCSE sostenuta dalla Svizzera contribuisce anche alla ricostruzione delle infrastrutture civili.

In mattinata, la presidente della Confederazione e il suo omologo ucraino hanno discusso, con le autorità locali e gli esperti dell’aiuto umanitario e della politica di sviluppo, della situazione attuale a Slowjansk. Sul posto è stato inoltre ricevuto un trasporto umanitario svizzero con materiale per il trattamento dell’acqua potabile. L’acquedotto «Voda Donbasu» è uno dei più grandi nel suo genere in Europa e fornisce acqua potabile a quasi quattro milioni di persone sui due lati della linea di contatto. La Svizzera sostiene questo progetto dal 2015.

Con il viaggio nell’Ucraina orientale si conclude la prima visita bilaterale di una presidente della Confederazione Svizzera nel Paese. L’obiettivo era di rendere omaggio alla già ottima cooperazione esistente tra la Svizzera e l’Ucraina e al tempo stesso di ribadire il grande potenziale per relazioni ancora più strette sotto il profilo politico, economico, scientifico e culturale.

Link Consiglio Federale Svizzero.

Lascia un commento