Il Consiglio federale svizzero adotta il messaggio concernente la legge COVID-19

Coronavirus: il Consiglio federale adotta il messaggio concernente la legge COVID-19.

Berna, 12.08.2020 – In occasione della seduta del 12 agosto 2020 il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della procedura di consultazione sulla legge COVID-19 e adottato il messaggio concernente il disegno di legge. Con il disegno propone al Parlamento di istituire le basi legali che gli permettano di mantenere l’attuale pacchetto di provvedimenti.

Dal 13 marzo 2020 il Consiglio federale ha emanato diverse ordinanze volte a combattere l’epidemia di COVID-19. Affinché le ordinanze, fondate direttamente sull’articolo 185 capoverso 3 della Costituzione federale, non perdano automaticamente effetto dopo sei mesi, il Consiglio federale deve presentare tempestivamente al Parlamento un messaggio sulle basi legali di tali ordinanze. Il 19 giugno 2020 ha pertanto indetto la procedura di consultazione sull’avamprogetto di legge COVID-19, che permette di istituire le basi legali per proseguire e adeguare i provvedimenti ancora necessari. La consultazione è terminata il 10 luglio 2020.

Nell’ambito della consultazione sulla legge COVID-19 sono pervenuti oltre 1000 pareri. Nel complesso i Cantoni giudicano il progetto positivamente. Il PVL, i Verdi e l’UDF nonché il PPD e il PEV approvano il progetto, in parte con riserve. Il PLR, il PS e l’UDC lo respingono nella sua forma attuale. La grande maggioranza delle associazioni e organizzazioni di diversi settori si dice favorevole. Per il resto, la parte più consistente dei pareri è stata presentata da privati che si esprimono in modo critico o respingono il progetto.

Oggi il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della consultazione e adottato il messaggio concernente la legge COVID-19.

Il disegno di legge federale, da dichiararsi urgente, comprende complessivamente 14 articoli. Esso stabilisce le competenze del Consiglio federale per fronteggiare l’epidemia di COVID-19, in particolare per contenere le ripercussioni sulla società, l’economia e le autorità. La legge contempla l’approvvigionamento sanitario, la protezione dei lavoratori, il settore degli stranieri e dell’asilo, l’indennizzo delle perdite di salario e l’assicurazione contro la disoccupazione; prevede misure in ambito giudiziario e in materia di diritto procedurale, societario e d’insolvenza; istituisce inoltre le basi legali per provvedimenti nel settore della cultura e dei media.

Sulla base dei riscontri della consultazione è stato segnatamente sancito il coinvolgimento ge-neralizzato e vincolante dei Cantoni prima di ordinare i provvedimenti della Confederazione (art. 1 cpv. 3) e sono state rielaborate completamente le disposizioni riguardanti l’approvvigionamento sanitario, la protezione dei lavoratori e il settore culturale. Inoltre, la legge avrà effetto soltanto fino al 31 dicembre 2021, anziché fino alla fine del 2022. La durata di validità fino al 31 dicembre 2022 è prevista unicamente nell’ambito dell’assicurazione contro la disoccupazione.

Il Consiglio federale ha licenziato già oggi il messaggio affinché il Parlamento abbia la possibilità di adottare la legge e porla urgentemente in vigore durante la sessione autunnale.

Link Consiglio Federale Svizzero.

Rapporto sulla consultazione Legge Covid-19.

Svizzera Rapporto sulla consultazione Legge Covid-19

Lascia un commento