Svizzera: autorizzati i test sulla galleria del Ceneri

L’Ufficio federale dei trasporti autorizza l’esercizio di prova per le FFS nella galleria di base del Ceneri.

A meno di tre settimane dall’inaugurazione della galleria di base del Ceneri, che si terrà il 4 settembre 2020, l’Ufficio federale dei trasporti – UFT ha concesso in data odierna alle FFS l’autorizzazione per procedere all’esercizio di prova. Le corse di prova si svolgeranno da settembre a dicembre 2020 con treni merci e passeggeri commerciali. Si tratta dell’ultima fase preparatoria prima dell’entrata in servizio della galleria a metà dicembre, secondo l’orario ufficiale.

All’inizio di settembre la galleria di base del Ceneri passerà dall’impresa costruttrice AlpTransit San Gottardo SA (ATG) al gestore FFS. In data odierna l’UFT ha rilasciato a queste ultime l’autorizzazione per avviare l’esercizio di prova. Questo durerà fino al cambio di orario del 13 dicembre 2020 e servirà ad attuare e a intensificare gradualmente i processi operativi, a testare gli impianti e a documentare l’idoneità del sistema, in vista del rilascio dell’autorizzazione per l’esercizio commerciale regolare in dicembre.

La ATG effettua corse di prova in galleria per verificare il funzionamento sicuro di tutti gli impianti e di tutti i sistemi da marzo 2020. A causa degli effetti della pandemia di coronavirus, questa fase di test ha dovuto essere interrotta per cinque settimane ed è stata ripresa il 20 aprile scorso, nel rispetto di determinate condizioni. Il 30 aprile un treno speciale ICE-S ha attraversato la galleria a 275 km/h. Un’esercitazione di soccorso prevista per metà giugno è stata rinviata a ottobre 2020 a causa della pandemia; un’esercitazione con figuranti ha avuto luogo all’inizio di giugno.

La galleria di base del Ceneri è lunga 15,4 km e si estende da Camorino, presso Bellinzona, a Vezia, vicino Lugano. Con il cambio di orario a metà dicembre 2020, le FFS attueranno secondo calendario la maggior parte dell’offerta prevista nel traffico passeggeri. Questa comprende collegamenti più frequenti da nord a sud e più treni internazionali. Inoltre, grazie alla galleria di base del Ceneri, il Ticino beneficerà di un’interessante rete celere regionale.

Link Consiglio Federale Svizzero.

Lascia un commento