Svizzera: le statistiche sui richiedenti asilo di luglio 2020

Asilo: statistiche di luglio 2020

Berna-Wabern, 20.08.2020 – A luglio 2020, la Svizzera ha registrato 1055 domande d’asilo, ossia 449 in più rispetto al mese precedente. L’aumento è dovuto principalmente alla graduale abolizione delle restrizioni alle frontiere, introdotte in primavera per prevenire la diffusione del coronavirus. Il numero delle domande è diminuito del 19,5 % (- 256 domande) rispetto a luglio 2019.

 

Nel mese di luglio 2020, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha evaso 1302 domande d’asilo in prima istanza:173 hanno condotto a una decisione di non entrata in materia (di cui 143 sulla base dell’Accordo di Dublino), 432 alla concessione dell’asilo e 371 all’ammissione provvisoria. Il numero delle domande pendenti in prima istanza si attesta a 4799; ossia 63 in meno rispetto al mese precedente.

Sempre a luglio, 309 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate. La Svizzera ha chiesto ad altri Stati Dublino di prendere in carico 362 persone e 89 sono state trasferite nello Stato competente per il trattamento della loro domanda. Dal canto suo la Svizzera ha ricevuto 313 richieste di presa in carico da parte di altri Stati Dublino e 134 persone sono state trasferite nel nostro Paese.

A luglio i principali Paesi di provenienza dei richiedenti l’asilo erano l’Afghanistan (170 domande; +52 rispetto al mese di giugno), l’Eritrea (165 domande; +16), l’Algeria (115 domande; +65), la Turchia (100 domande; +61) e la Siria (89 domande; +40).

Link Consiglio Federale Svizzero.

Lascia un commento