Svizzera: crescita demografica stabile nel 2019

Evoluzione della popolazione in Svizzera nel 2019: risultati definitivi. Crescita demografica stabile dello 0,7% nel 2019.

27.08.2020 – Le cifre definitive della statistica della popolazione e delle economie domestiche realizzata dall’Ufficio federale di statistica (UST) confermano le tendenze osservate in aprile, quando sono stati pubblicati i risultati provvisori. La popolazione svizzera è aumentata dello 0,7% rispetto al 2018, raggiungendo alla fine del 2019 gli 8,6 milioni di abitanti. Il numero di abitanti è salito in tutti i Cantoni, tranne che in Ticino e nei Cantoni di Nidvaldo, Neuchâtel e Appenzello Interno. La maggior parte vive in spazi a carattere urbano. Quasi la metà dei Cantoni annovera un numero superiore di anziani rispetto ai giovani.

Il 31 dicembre 2019 la popolazione della Svizzera ammontava a 8 606 000 persone, contro le 8 544 500 della fine del 2018 (+0,7%). La crescita demografica è uguale a quella registrata nel 2018, una delle più deboli rilevate negli ultimi dieci anni. Sul piano cantonale, Zurigo (+1,2%), Argovia, Turgovia (+1,1%), Friburgo (+1,0%), Ginevra, Lucerna (+0,9%) come pure Svitto e Soletta (+0,8%) presentano un incremento demografico superiore a quello della Svizzera. Solo Appenzello Interno, Neuchâtel, Nidvaldo e il Ticino registrano una diminuzione della popolazione (rispettivamente
di –0,1%, –0,2%, –0,3% e –0,5%).

Immigrazioni ed emigrazioni in calo.

I flussi migratori internazionali e il saldo naturale sono i componenti che determinano l’evoluzione demografica a livello nazionale. Nel 2019 sono state registrate complessivamente 169 600 immigrazioni, contando sia quelle degli Svizzeri che quelle degli stranieri, a fronte di 126 200 emigrazioni. Il saldo migratorio continua ad essere positivo (+43 400), ma il numero di immigrazioni e di emigrazioni è diminuito rispettivamente di –0,3% e –3,1% rispetto al 2018. L’incremento naturale, ovvero la differenza tra nascite e decessi, si attesta a 18 400 persone, a sua volta in calo rispetto all’anno precedente (–11,4%).

Le migrazioni interne, crescita o riduzione demografica.

Sul piano cantonale e comunale, le migrazioni interne sono un altro fattore che incide sull’andamento demografico. Nel 2019 il numero di migrazioni interne si è attestato a 517 700 partenze e arrivi contro 517 200 nel 2018 (+0,1%). Friburgo, Vallese e Argovia sono i Cantoni che nel 2019 hanno incrementato maggiormente la propria popolazione grazie alle migrazioni interne, mentre Neuchâtel, Basilea Città e Nidvaldo sono quelli in cui è maggiormente diminuita.

Quasi la metà dei Cantoni annovera un numero superiore di anziani rispetto ai giovani.

Anche nel 2019 la quota dei giovani in Svizzera tra 0 e 19 anni (20,0%) continua ad essere superiore a quella degli anziani di 65 anni o più (18,7%). Tuttavia, in 12 Cantoni le percentuali sono invertite e la quota di anziani è più alta di quella dei giovani. È così nei Cantoni di Basilea Città (la cui inversione di tendenza risale a prima del 1981), Ticino (2006), Sciaffusa (2009), Basilea Campagna (2011), Berna (2012), Grigioni (2013), Nidvaldo (2015), Glarona (2016), Soletta (2017), Uri (2018), Giura e Vallese (2019).

In Svizzera popolazione essenzialmente urbana.

Nel 2019 la popolazione che vive negli spazi a carattere urbano si elevava a 7 297 200 persone (85%), metà delle quali abitava in uno dei sei maggiori agglomerati svizzeri, ovvero Zurigo (1 401 800), Ginevra (603 200), Basilea (552 900), Losanna (427 900), Berna (422 100) e Lucerna (233 500).

Una popolazione straniera che vive da molto tempo in Svizzera.

2 175 400 persone di nazionalità straniera risiedevano in Svizzera permanentemente alla fine del 2019, contro 2 148 300 alla fine del 2018, 1 232 900 (57%) delle quali da 10 anni o più, o dalla nascita.

1 804 400 cittadini stranieri residenti in Svizzera erano europei (83%); i due terzi provenivano dall’Italia (321 300), dalla Germania (307 400), dal Portogallo (260 100), dalla Francia (138 900) e dal Kosovo (112 800). 371 000 venivano da altri continenti: l’8% dall’Asia, il 5% dall’Africa e il 4% dall’America.

Link Consiglio Federale Svizzero.

Informazioni complementari, come tabelle, si trovano nel PDF seguente.

Svizzera Crescita demografica stabile nel 2019

Lascia un commento