La Svizzera sostiene i partiti politici della Georgia per la garanzia di elezioni pacifiche

Con il sostegno della Svizzera i partiti politici della Georgia sottoscrivono un codice di buona condotta a garanzia di elezioni pacifiche.

Il 12. 09. 2020 diversi partiti politici in Georgia hanno firmato un codice di buona condotta per assicurare elezioni pacifiche e una campagna elettorale corretta. La Svizzera incoraggia tutti i partiti politici a firmare questo documento. Il codice è stato preparato dalla commissione elettorale centrale della Georgia con il sostegno della Svizzera. Le elezioni parlamentari previste per il 31 ottobre 2020 sono un appuntamento importante per la democrazia nel Paese.

Negli ultimi mesi la Svizzera ha sostenuto la commissione elettorale centrale della Georgia nella preparazione di un codice di buona condotta destinato ai partiti e ai candidati e candidate alle elezioni. Il codice contiene regole di base che puntano a garantire elezioni pacifiche e a favorire una competizione libera e aperta. I partiti e i candidati e le candidate alle elezioni si impegnano a rispettarle su base volontaria. Il codice enuncia inoltre alcuni principi sul finanziamento trasparente della campagna elettorale e sulla lotta alla divulgazione di discorsi che istigano all’odio, anche sulle reti sociali. Firmando il codice di buona condotta, i partiti politici riaffermano la loro volontà di condurre una campagna elettorale libera ed equa.

La Georgia ha introdotto di recente riforme costituzionali che istituiscono un sistema elettorale più proporzionale: le imminenti elezioni sono dunque cruciali per definire il futuro assetto politico del Paese. Lo scopo di questa iniziativa è aiutare a prevenire tensioni e conflitti durante la campagna elettorale, per far sì che a medio termine si crei un clima di fiducia tra i partiti. La Svizzera darà il proprio contributo all’attuazione del codice di buona condotta anche in futuro, in particolare sostenendo le operazioni di osservazione elettorale locali e internazionali.

Il nostro Paese è impegnato da diversi anni nella promozione della pace nel Caucaso meridionale e accompagna i processi democratici pacifici in Georgia. Aveva già facilitato l’elaborazione di principi etici per i candidati e le candidate alla presidenza nel 2018 il cui obiettivo era favorire la creazione di un contesto pre-elettorale costruttivo ed evitare l’acuirsi delle tensioni esistenti. Questi sforzi fanno parte della strategia della Svizzera tesa a prevenire e risolvere i conflitti attraverso processi democratici, in particolare la promozione di elezioni libere, eque e pacifiche in diversi Paesi. Il sostegno ai processi elettorali che contribuiscono alla promozione della democrazia e alla prevenzione dei conflitti è uno degli obiettivi della Strategia di politica estera 2020-2023 del Consiglio federale.

Link Consiglio Federale Svizzero.

Links:

Lascia un commento