Coronavirus: il Consiglio federale svizzero vuole sostenere l’export

Coronavirus: il Consiglio federale vuole sostenere l’export

Nel primo semestre dell’anno le misure di lotta contro la pandemia hanno limitato notevolmente l’attività delle aziende. Nel contempo la domanda dell’economia mondiale ha subìto forti contraccolpi, il che si ripercuote sul settore dell’esportazione. Il 25 settembre il Consiglio federale ha pertanto varato delle misure per sgravare le imprese esportatrici.

La pandemia da COVID-19 pone grandi sfide all’industria dell’esportazione, che probabilmente dureranno a lungo. Oltre al crollo della domanda a livello mondiale, le catene di fornitura vengono interrotte o modificate e la circolazione di merci e persone è soggetta a restrizioni. A ciò si aggiunge il protrarsi dell’incertezza nella pianficazione, che determina una maggiore necessità di consulenza e un aumento dei costi per le misure volte a trovare nuovi mercati di sbocco, anche in ambito digitale. Ciò costituisce un onere supplementare per molte PMI orientate all’esportazione.

Nella fase acuta della crisi la promozione delle esportazioni da parte di Switzerland Global Enterprise ha reagito tempestivamente orientando le prestazioni di sostegno alle mutate esigenze della clientela. Tuttavia, queste misure si sono rivelate insufficienti a coprire il fabbisogno degli esportatori.

Come ulteriore componente del pacchetto globale di sostegno all’economia svizzera, già approvato, il Consiglio federale ha pertanto deciso di stanziare nel 2021 ulteriori 2,6 milioni di franchi per la promozione delle esportazioni della Confederazione al fine di sgravare le imprese esportatrici svizzere. In questo modo si rafforzano in modo mirato e a tempo determinato le prestazioni di consulenza e di sostegno per gli esportatori in alcuni importanti mercati. Inoltre, si intende prevedere servizi digitali su misura per lo sviluppo di opportunità di business internazionali, indipendentemente dall’orario e dal luogo.

Link Consiglio Federale Svizzero

Lascia un commento