Svizzera: corretto il livello del prodotto interno lordo tra il 1995 e il 2017

Conti nazionali della Svizzera: livello del prodotto interno lordo corretto del 2,8 al 3,6% tra il 1995 e il 2017 a seguito della revisione dei conti economici nazionali

I risultati annui dei conti economici nazionali pubblicati dall’Ufficio federale di statistica (UST) sono stati rivisti al rialzo. Inoltre, per il periodo 1995–2019 sono disponibili nuove serie di dati. Questa revisione, attuata in collaborazione con il settore responsabile delle stime trimestrali alla SECO, ha permesso di introdurre dei miglioramenti dal punto di vista metodologico e dei nuovi dati. Essa è stata coordinata con i Paesi europei e porta a un aumento del livello del prodotto interno lordo (PIL) compreso tra il 2,8 e il 3,6% nel periodo 1995–2017. Nel 2019 il PIL a prezzi correnti ammontava a 727 miliardi di franchi.

La revisione, realizzata ricorrendo a nuovi metodi statistici e tenendo conto di nuove fonti di dati nonché di dati riveduti, comporta un miglioramento in termini di copertura, di struttura e di coerenza e permette quindi di fissare un nuovo anno di base (2017 = 100). La revisione riguarda i conti economici nazionali annuali dell’Ufficio federale di statistica (UST) e le stime trimestrali della Segreteria di Stato dell’economia (SECO).

Contemporaneamente, per garantire la coerenza dei risultati del sistema delle statistiche macroeconomiche, sono state oggetto di revisione anche la bilancia dei pagamenti della Banca nazionale svizzera (BNS) e la statistica finanziaria degli enti pubblici realizzata dall’Amministrazione federale delle finanze (AFF).

Aumento del livello del PIL

Le modifiche dei metodi di calcolo e dei dati utilizzati hanno portato a un aumento del livello del PIL compreso tra il 2,8 e il 3,6% a seconda degli anni considerati nell’arco del periodo 1995–2017. Nel 2017, anno usato come base per fissare i livelli, l’aumento è stato pari al 3,6%.

Molteplici i fattori che spiegano queste variazioni. L’aumento è riconducibile nella misura di circa il 76% al miglioramento della copertura delle attività economiche, in particolare di quella delle imprese con meno di tre addetti, mentre il resto si spiega con i cambiamenti metodologici e l’integrazione di nuovi dati.

Per quanto riguarda la domanda, gli adeguamenti applicati al calcolo degli investimenti sono responsabili di circa il 69% dell’aumento del livello del PIL del 2017. Il livello degli investimenti risulta quindi in rialzo del 10,2%. Questo aumento deriva da una diversa metodologia applicata al calcolo degli investimenti in beni di equipaggiamento e dal miglioramento della copertura degli investimenti nelle costruzioni.

Il PIL a prezzi correnti è spesso utilizzato come valore di riferimento per il calcolo di rapporti quali la quota d’incidenza della spesa pubblica, il disavanzo pubblico rispetto al PIL, il debito pubblico rispetto al PIL ecc. Teoricamente questi rapporti dovrebbero essere leggermente corretti al ribasso purché la revisione non abbia avuto ripercussioni anche sui numeratori.

Lieve impatto sulla crescita

L’aumento del livello del PIL ha un impatto moderato sull’evoluzione della crescita ai prezzi dell’anno precedente. Il suo incremento annuo medio è di 0,1 punti percentuali. La revisione influisce quindi solo debolmente sul percorso di crescita dell’economia svizzera a lungo termine.

Prime stime per il 2019

Stando alle prime stime dei conti economici nazionali annuali dell’UST, nel 2019 l’economia svizzera ha registrato un incremento del PIL dell’1,1% ai prezzi dell’anno precedente (+3,0% nel 2018). Tenuto conto del ristagno del livello generale dei prezzi, il PIL a prezzi correnti è aumentato dell’1,0% passando a 727 miliardi di franchi, contro i 720 miliardi registrati nel 2018.

La domanda interna finale, che comprende il consumo finale e gli investimenti, è il motore principale della crescita economica svizzera nel 2019. Il commercio estero, invece, non contribuisce alla crescita a causa della diminuzione del saldo della bilancia commerciale (–0,8% ai prezzi dell’anno precedente). Il reddito nazionale lordo (RNL) a prezzi correnti registra un aumento del 3,8%, a seguito di un forte calo dei redditi da capitale versati all’estero.

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.

Svizzera livello pil corretto

Lascia un commento