La Svizzera si candida per ospitare i Giochi mondiali militari invernali del 2025

La Svizzera si candida per ospitare i Giochi mondiali militari invernali del 2025

Berna, 01.10.2020 – Ieri, mercoledì 30 settembre 2020, il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) ha inoltrato la propria candidatura quale Paese ospitante della quinta edizione dei Giochi militari invernali CISM. A questa grande manifestazione sportiva del Conseil International du Sport Militaire (CISM) prendono parte più di 40 Nazioni e circa 1000 atlete e atleti. La Svizzera intende organizzare i primi Giochi mondiali militari neutrali sul piano delle emissioni di CO2. Viene quindi attribuita la massima importanza alla sostenibilità.

Nella sua seduta del 25 settembre 2020, il Consiglio federale è stato informato in merito all’intenzione del DDPS di candidarsi quale Paese ospitante dei Giochi mondiali militari invernali del 2025. Mercoledì 30 settembre 2020 la candidatura è stata presentata alla Federazione mondiale CISM. I Giochi dovrebbero tenersi dal 24 al 30 marzo 2025 nella Svizzera centrale e a Goms. Le discipline alpine verrebbero disputate nella regione di Engelberg-Titlis mentre le discipline nordiche sarebbero ospitate dalla regione di Andermatt / Realp / Goms. Ulteriori gare si terrebbero presso la Host City Lucerna, situata in posizione centrale. Sulla base delle precedenti esperienze, a questa manifestazione polisportiva militare prendono parte oltre 40 Nazioni e circa 1000 atlete e atleti.

Massima importanza alla sostenibilità

La quinta edizione dei Giochi mondiali militari invernali CISM intende rispettare gli sforzi della Svizzera a favore di un’economia ecologica e di una politica ambientale sostenibile. La delegazione CISM svizzera si orienta a standard moderni per quanto concerne la sostenibilità di grandi manifestazioni sportive. Tutte le competizioni sportive si terrebbero in infrastrutture già esistenti; non sono previste nuove costruzioni. Gli investimenti previsti per l’adeguamento degli impianti esistenti rappresenterebbero un valore aggiunto per la regione e per la promozione dello sport ben oltre i Giochi militari. Gli spostamenti verrebbero pianificati in modo tale da essere possibilmente brevi e all’interno della Svizzera si considererebbe l’uso dei mezzi di trasporto pubblici. Inoltre le Nazioni partecipanti sono pregate, nel limite del possibile, di far viaggiare i propri atleti in treno.

Le emissioni di CO2 inevitabili verranno compensate con l’acquisto di certificati. Questo comprende anche i voli di andata e ritorno delle delegazioni estere. In tal modo la Svizzera organizzerebbe i primi Giochi mondiali militari neutrali dal punto di vista delle emissioni di CO2.

Sport tradizionali

La quinta edizione dei Giochi mondiali militari invernali CISM vedrà gli atleti affrontarsi in primo luogo negli sporti invernali tradizionali e ufficiali del CISM, tra cui biathlon, corsa a pattuglie, sci di fondo, sci alpino, sci orientamento, sci alpinismo e arrampicata sportiva. Inoltre si prevede di organizzare gare di corsa campestre. In questo modo, anche le Nazioni che non vantano una tradizione sportiva invernale avrebbero comunque la possibilità di partecipare all’evento. Viene inoltre valutata la possibilità di integrare nel programma di gare anche discipline sportive dimostrative quali lo ski cross e lo snowboard cross, lo short track o il para-ski. Ai Giochi mondiali militari invernali sono inoltre previste gare di sport paralimpici, riservate ai soldati che hanno subito lesioni in impiego.

Dal 1968 la Svizzera fa parte del CISM, che oggi conta 140 Stati membri ed è la terza più grande organizzazione sportiva del mondo. Dalla nascita del CISM, con lo slogan Friendship through Sport in Svizzera sono state organizzate regolarmente manifestazioni sportive militari, tra cui numerose gare regionali nonché 32 Campionati mondiali CISM in svariate discipline.

Per lo svolgimento della manifestazione, il DDPS ha fissato un limite di spesa di 13 milioni di franchi. Il finanziamento avviene tramite il budget ordinario dell’Aggruppamento Difesa.

L’attribuzione della quinta edizione dei Giochi mondiali militari invernali verrà decisa in occasione dell’assemblea generale del CISM, che si terrà nel mese di maggio 2021.

Link Consiglio Federale svizzero

Lascia un commento