27 ministri dell’Interno dell’Ue sul nuovo patto su immigrazione e asilo

27 ministri dell’Interno dell’Ue in videoconferenza: prima analisi del nuovo patto su immigrazione e asilo.

8 ottobre 2020 – «Oggi si è aperta una nuova, cruciale fase per l’Unione che è chiamata, anche sull’immigrazione, a dare risposte chiare ed efficaci alle aspettative dei cittadini europei», ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, al termine della riunione in cui i 27 ministri dell’Interno della Ue collegati in video conferenza per iniziare ad analizzare il nuovo patto sull’immigrazione e l’asilo presentato dalla Commissione.

«Apprezziamo gli elementi di discontinuità del nuovo Patto europeo ma siamo all’inizio di un lungo percorso e di un negoziato assai complesso che, da parte dell’Italia, non può prescindere da un chiaro superamento del principio di responsabilità dello Stato membro di primo ingresso. Assieme ai colleghi di Spagna, Grecia, Cipro e Malta abbiamo riconosciuto l’esigenza di un approccio comune costruttivo che, tuttavia, valorizzi a livello negoziale la nostra specificità di Stati membri di frontiera esterna marittima. Auspico dunque – ha concluso il ministro Lamorgese – che i negoziati entrino subito nelle realtà affrontate quotidianamente da questi Paesi per arrivare a nuove procedure che siano effettivamente applicabili».

Link Ministero dell’Interno.

Lascia un commento