Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Ambiente

La Svizzera firma una dichiarazione internazionale per promuovere trasporti rispettosi del clima

La Svizzera firma una dichiarazione internazionale per promuovere trasporti rispettosi del clima.

Il 19 novembre 2020, nell’ambito della Conferenza «Global e-Mobility Forum 2020» la Svizzera ha firmato la dichiarazione internazionale «Katowice Partnership for E-Mobility», sottolineando il proprio impegno a favore di un settore dei trasporti a zero emissioni in futuro. La Svizzera è stata rappresentata alla conferenza virtuale e all’atto della firma della dichiarazione da Benoît Revaz, Direttore dell’Ufficio federale dell’energia (UFE). A tale scopo il Consiglio federale gli ha conferito il titolo di Segretario di Stato.

Il Global e-Mobility Forum 2020 porta avanti l’iniziativa «Driving Change Together», lanciata nel dicembre 2018 durante la 24a Conferenza sul Clima (Conferenza delle Parti; COP24) a Katowice in Polonia. Dal 2019 il Forum si tiene ogni anno. Nell’edizione di quest’anno si è discusso degli strumenti a disposizione per raggiungere gli obiettivi dell’«European Green Deal».

La dichiarazione «Katowice Partnership for E-Mobility» non comporta né diritti né obblighi. È stata firmata da 44 Stati, da circa tre dozzine di unità subnazionali, numerose città e diverse ONG. La dichiarazione si ricollega al documento «Birmingham Declaration on Zero Emission Vehicles» del settembre 2018, che all’epoca non è stato sottoscritto dalla Svizzera a causa di lavori legislativi e politici allora in corso.

Nel frattempo, nel dicembre 2018 il DATEC e numerosi attori svizzeri hanno lanciato con successo la «Roadmap mobilità elettrica 2022». L’obiettivo della roadmap è di raggiungere entro il 2022 una quota del 15 per cento di automobili elettriche sul totale delle auto di nuova immatricolazione. Non vi sono pertanto più ostacoli alla firma della dichiarazione «Katowice Partnership for E-Mobility».

La dichiarazione «Katowice Partnership for E-Mobility» invita i firmatari ad impegnarsi per un futuro settore dei trasporti privo di emissioni. Lo scopo è di promuovere veicoli a zero emissioni, di definire obiettivi per le flotte e di incentivare la cooperazione a livello internazionale. Ulteriori obiettivi riguardano la promozione del trasporto pubblico green nonché di un’infrastruttura intelligente (smart) , in particolare nello sviluppo urbano, il miglioramento della qualità dell’aria come pure il sostegno alla ricerca e allo sviluppo nel settore dei trasporti a zero emissioni.

Link Consiglio Federale svizzero.