Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Diritti umani, Istituzioni e Diritti

Svizzera: il Palazzo federale illuminato di arancione per denunciare la violenza contro le donne

Svizzera: il Palazzo federale illuminato di arancione per denunciare la violenza contro le donne.

Il 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Palazzo federale sarà illuminato di arancione, colore simbolo di questa giornata. La lotta alla violenza contro le donne costituisce una priorità anche per la Svizzera, sia a livello nazionale che internazionale. Scopo dell’iniziativa è inoltre di ricordare la politica di tolleranza zero delle autorità nei confronti della violenza contro le donne, anche in tempi di pandemia.

La violenza domestica e la violenza contro le donne rappresentano un problema particolarmente grave, anche in Svizzera. Nel 2019 la polizia ha registrato quasi 20 000 reati di violenza domestica; due terzi degli omicidi hanno avuto luogo in ambito domestico e la stragrande maggioranza delle vittime erano donne.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo flagello e dar prova di solidarietà alle vittime, la sera del 25 novembre la Confederazione illuminerà di arancione Palazzo federale. Questa iniziativa ha una portata nazionale e internazionale. In diverse Città svizzere, tra cui Basilea, Berna, Coira, Ginevra, Losanna e Zurigo, gli edifici pubblici saranno illuminati di arancione.

All’iniziativa aderiranno anche le ambasciate in Svizzera, in particolare quelle di Belgio, Canada, Israele, Slovacchia, Spagna e Svezia, e la Delegazione dell’Unione europea a Berna. Con la sua partecipazione a questa iniziativa mondiale la Svizzera vuole inviare un chiaro segnale: i diritti delle donne sono sempre e comunque una priorità.

La giornata del 25 novembre segna l’inizio di una campagna di 16 giorni che si concluderà il 10 dicembre con la Giornata internazionale dei diritti umani. Promossa nel 1991 e sostenuta dalle Nazioni Unite, la campagna «16 giorni di attivismo contro la violenza di genere» mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e il mondo politico al problema della violenza contro le donne a livello locale, nazionale e mondiale. Il motto delle Nazioni Unite per il 2020 è «Colora d’arancione il mondo: finanzia, rispondi, previeni, raccogli!».

La campagna di quest’anno costituisce inoltre un contributo all’attuazione dell’obiettivo di sviluppo sostenibile numero 5 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e rientra nel contesto del 25° anniversario della Quarta conferenza mondiale delle Nazioni Unite sulle donne. La Dichiarazione e il Programma d’azione di Pechino, adottati nel 1995, sono gli strumenti più completi per promuovere la parità di genere e rafforzare i diritti delle donne e delle ragazze.

Palazzo federale sarà illuminato a partire dalle 17.00.