Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Innovazione, Scienza, innovazione, salute

Statistiche, scienza dei dati e gestione nazionale: tre missioni per un ufficio orientato al futuro

Statistiche, scienza dei dati e gestione dei dati a livello nazionale: tre missioni per un ufficio orientato al futuro.

Produzione statistica, gestione e scienza dei dati.

L’Ufficio federale di statistica (UST) inizia il 2021 forte di una nuova organizzazione che gli permetterà di rispondere al meglio alle sfide che lo attendono. Per andare oltre la propria missione centrale di produttore di informazioni statistiche e per conformarsi a diverse decisioni del Consiglio federale, l’UST si è dotato di una divisione dedicata alla gestione dei dati a livello nazionale e di un nuovo centro nazionale di competenza per la scienza dei dati.

L’UST sta istituendo un centro nazionale di competenza per la scienza dei dati (DSCC) in risposta alla nuova missione affidatagli dal Consiglio federale. Questo centro sarà integrato nella nuova divisione Scienza dei dati e metodi statistici (DSSM) diretta da Bertrand Loison.

Il DSCC fungerà da fornitore di servizi («Data Science as a Service» – DSaaS») nell’intento di risolvere problemi complessi, non strutturati e comprendenti numerosi dati avvalendosi di metodi, tecniche e pratiche specifici alla scienza dei dati (ad es. derivanti dall’apprendimento automatico e dal settore dell’intelligenza artificiale). Sul lungo periodo, l’obiettivo è acquisire il maggior numero possibile di conoscenze nell’ambito di progetti concreti. Questi nuovi servizi saranno proposti a tutta l’Amministrazione federale, in collaborazione con le amministrazioni cantonali e comunali.

«L’UST evolve diventando un centro sperimentale, ma continuando a rispettare la protezione dei dati. L’idea è fare sì che, se un membro dell’Amministrazione federale riscontra un problema legato alla scienza dei dati, questi possa contattarci e chiederci se il problema è repertoriato, se è già stata trovata una soluzione o se è necessario cercarne un’altra», spiega il direttore Georges-Simon Ulrich, precisando che si tratta di un esempio dei servizi che il DSCC offrirà in futuro. Per spiegazioni più dettagliate rimandiamo al video.

Interconnesso all’Amministrazione federale, questo centro beneficerà dell’esperienza di un team di collaboratori scientifici che dispone di una formazione di qualità in ambito matematico, statistico, della scienza dei dati e dell’ingegneria dei dati. «Il fine ultimo è rendere i dati più visibili e più utili, poterli analizzare sempre meglio, e in fin dei conti capire meglio quello che succede attorno a noi», continua Georges-Simon Ulrich.

Utilizzo multiplo dei dati

La seconda nuova missione dell’UST riguarda i dati stessi. Diretta da Manuela Lenk, la nuova divisione Interoperabilità e registri (IOR) sviluppa l’ambiente dei dati in Svizzera, per rendere i dati dell’Amministrazione federale più facilmente utilizzabili ed evitare di sollecitare più di una volta le imprese o le economie domestiche private. A tal fine, l’UST si sta dotando di un inventario preciso dei contenuti e dei dati rilevati da tutta l’Amministrazione federale.

Queste informazioni, ovvero i metadati, saranno riunite in un catalogo centralizzato, facilitandone la consultazione e l’utilizzo, in particolare grazie ad algoritmi attinenti alla scienza dei dati. Questa base di conoscenze faciliterà in seguito l’utilizzo multiplo dei dati.

Affinché questi dati possano essere utilizzati più di una volta occorrono però delle norme che consentano ai sistemi di comunicare tra di loro: questo corrisponde al concetto di interoperabilità. I dati devono essere prodotti in modo attentamente documentato e devono essere leggibili elettronicamente per poter essere facilmente scambiati.

La missione di base dell’UST rimane la stessa

Questi due nuovi orientamenti non significano che venga meno la missione fondamentale dell’UST, ovvero produrre informazioni statistiche affidabili e di alta qualità. Nella nostra società dell’informazione digitale, questa missione è più importante che mai.

Da sempre, i risultati statistici dell’UST devono consentire al pubblico di farsi un’opinione e facilitare le decisioni politiche ed economiche. Prodotte in totale indipendenza e trasparenza secondo codici internazionali, queste informazioni statistiche consentono di tracciare un quadro della Svizzera odierna comparandola con il resto del mondo.

Link Consiglio Federale svizzero.

Credits immagine:

Farcaster  di  Wikipedia in inglese.