Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Istituzioni e Diritti

Ignazio Cassis in Algeria: tra incontri politici e scambi economici

Consigliere Federale Ignazio Cassis

Ignazio Cassis in Algeria: tra incontri politici e scambi economici.

Berna, 09.02.2021 – Il consigliere federale Ignazio Cassis ha iniziato il suo viaggio in Africa con una visita ufficiale in Algeria dal 7 al 9 febbraio 2021. Ad Algeri è stato ricevuto dal primo ministro Abdelaziz Djerad e dal ministro degli esteri Sabri Boukadoum. I colloqui hanno riguardato la diversificazione delle relazioni bilaterali, la situazione in materia di sicurezza nella regione e la gestione della crisi legata alla COVID-19. In occasione della visita, il capo del DFAE ha anche incontrato la nuova «Chambre de commerce algéro-suisse», con i cui membri ha parlato di cooperazione economica.

La visita del consigliere federale Cassis in Algeria fa seguito all’adozione, da parte del Consiglio federale, di due strategie regionali: quella per la regione MENA (Medio Oriente e Nord Africa) e quella per l’Africa subsahariana. La strategia MENA attribuisce grande importanza al rafforzamento delle relazioni con i Paesi del Nord Africa. I colloqui ufficiali ad Algeri si sono soffermati sulle sfide trasversali che coinvolgono le regioni interessate dalle due strategie, in particolare la pace e la sicurezza nel Sahel, le questioni migratorie e i diritti umani. Si è inoltre discusso del sostegno fornito dalla Svizzera e dall’Algeria al processo di pace dell’ONU in Libia.

Cooperazione economica e formazione professionale

L’8 febbraio 2021 il consigliere federale Cassis ha incontrato il ministro algerino della sanità Abderrahmane Benbouzid, con cui ha parlato essenzialmente della crisi legata alla pandemia e del contributo delle aziende svizzere alle riforme in corso nel settore ospedaliero. Sono due gli accordi firmati tra queste aziende e il ministero della sanità algerino, in presenza del capo del DFAE e del ministro Benbouzid.

Il consigliere federale Cassis ha inoltre incontrato i membri della nuova «Chambre de commerce algéro-suisse», con i quali ha parlato della cooperazione economica tra i due Paesi. Questa nuova entità potrà sostenere e accompagnare il governo algerino nella sua transizione economica. Gli scambi di vedute si sono conclusi con la visita a un programma di formazione professionale.

Incontro con i parlamentari algerini

Durante la visita il consigliere federale Cassis è stato accompagnato da due membri della Commissione della politica estera del Consiglio nazionale: la consigliera nazionale Elisabeth Scheider-Schneiter e il consigliere nazionale Nicolas Walder. I parlamentari svizzeri hanno dialogato con il presidente dell’Assemblea nazionale del popolo Slimane Chenine e con i membri delle commissioni di politica estera del Parlamento algerino.

Forti legami con la Svizzera

La Svizzera e il Nord Africa sono legati dalla vicinanza geografica e da aspetti culturali comuni, tra cui in particolare l’uso della lingua francese. Le relazioni con l’Algeria hanno radici storiche. I buoni uffici della Svizzera hanno svolto un ruolo importante nella negoziazione degli accordi firmati a Evian nel 1962, che hanno sancito l’indipendenza dell’Algeria e la fine della guerra. Sempre nel 1962 la Svizzera ha aperto un’ambasciata ad Algeri e da allora i due Stati intrattengono buone relazioni.

Al termine della visita, il consigliere federale Cassis ha invitato il suo omologo algerino, il ministro degli esteri Sabri Boukadoum, a recarsi in visita in Svizzera nel prossimo futuro. L’ultimo viaggio di un capo del DFAE ad Algeri risaliva al 2006.

Dopo la visita ufficiale in Algeria, il consigliere federale Cassis proseguirà il suo viaggio e si recherà in Mali, Senegal e Gambia.

Link Consiglio federale svizzero.

Immagine: il Consigliere Federale Ignazio Cassis, cortesia Consiglio federale svizzero.