Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Ambiente

Patrouille des Glaciers: una tabella di marcia per l’organizzazione delle prossime edizioni

Patrouille des Glaciers: una tabella di marcia per l’organizzazione delle prossime edizioni.

Berna, 21.06.2021 – La Confederazione, lo Stato del Vallese e l’Association de soutien, de gestion et de promotion de la Patrouille des Glaciers (ASPdG) hanno firmato una tabella di marcia per l’organizzazione delle prossime edizioni della Patrouille des Glaciers. Essa prevede l’istituzione di una fondazione che assumerà i compiti principali dell’attuale ASPdG. Quest’ultima trasferirà a tale fondazione la maggior parte del suo patrimonio nonché il marchio e alte proprietà intellettuali. Dal canto suo, il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) continuerà ad assicurare l’organizzazione e la gestione della corsa. La Confederazione si è impegnata in tal senso fino al 2028.

Al fine di garantire lo svolgimento a lungo termine della Patrouille des Glaciers (PdG), il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), il Dipartimento della sicurezza, delle istituzioni e dello sport (DSIS) e l’Association de soutien, de gestion et de promotion de la Patrouille des Glaciers (ASPdG) hanno deciso di rivedere la loro forma di cooperazione. Le tre parti hanno definito una tabella di marcia che fissa le condizioni quadro per lo svolgimento delle prossime quattro edizioni della PdG.

Per l’edizione 2024 della PdG e di quelle seguenti, la tabella di marcia prevede la costituzione di una fondazione di pubblica utilità. Il suo scopo consisterà nel garantire il coordinamento della promozione e del marketing della manifestazione. A tale scopo potrà concludere mandati di prestazione con partner quali per esempio Valais Wallis Promotion. La maggior parte del patrimonio attuale dell’ASPdG nonché il marchio e altre proprietà intellettuali saranno trasferite a tale fondazione nell’ottica di promuovere la PdG e di assicurarle una protezione finanziaria. Il Consiglio di fondazione dovrebbe essere nominato dal Consiglio di Stato.

Come è il caso attualmente, il DDPS si occuperà dell’organizzazione e della gestione della corsa. L’esercito si è impegnato in tal senso fino al 2028. Il DDPS è tuttavia dell’avviso di non poter organizzare la PdG da solo, per cui si rende necessaria la partecipazione dello Stato del Vallese. I vari aspetti relativi alla collaborazione tra il DDPS e il DSIS sono disciplinati nell’ambito di una convenzione.

Per quanto concerne l’edizione 2022 della PdG, le attività preparatorie da parte dell’esercito procedono secondo quanto previsto. Durante questa fase transitoria saranno costituite una commissione strategica nonché una commissione di gestione le cui presidenze e le segreterie saranno garantite dallo Stato del Vallese. Tali comitati assumeranno la maggior parte dei compiti finora svolti dall’ASPdG.

Con la sottoscrizione odierna della tabella di marcia, il DDPS, il DSIS e l’ASPdG danno prova del loro attaccamento alla Patrouille des Glaciers e dell’importanza che le attribuiscono. Vengono così messi a disposizione i mezzi e le strutture necessarie per garantire la PdG sul lungo termine.