Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Economia e lavoro, Lavoro e professioni

Garantire la stabilità finanziaria delle casse di previdenza chiuse di PUBLICA

Svizzera

Garantire la stabilità finanziaria delle casse di previdenza chiuse di PUBLICA.

Berna, 30.06.2021 – Nella sua seduta del 30 giugno 2021 il Consiglio federale ha licenziato il messaggio concernente la modifica della legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione (legge su PUBLICA). La modifica è finalizzata a garantire la stabilità finanziaria delle casse di previdenza chiuse di PUBLICA.

A cavallo del secolo la Confederazione ha reso autonome numerose sue aziende (ad es. Swisscom, RUAG) e organizzazioni affiliate come la Società svizzera di radiotelevisione (SSR). Queste aziende hanno mantenuto i propri ex collaboratori (pensionati) presso la Cassa pensioni della Confederazione (oggi PUBLICA). Si sono così venute a creare le cosiddette casse di previdenza chiuse, ossia casse di previdenza che contano esclusivamente pensionati e nessun collaboratore che effettui regolarmente versamenti.

Il 1° luglio 2008 è entrata in vigore la legge federale del 20 dicembre 2006 sulla Cassa pensioni della Confederazione (legge su PUBLICA; RS 172.222.1). Nelle sue disposizioni transitorie il tasso tecnico d’interesse per le casse di previdenza chiuse è stato ridotto dal 4,0 al 3,0 per cento. In quel momento il rischio residuo di risanamento fu ritenuto minimo a seguito di tale riduzione.

Da allora il tasso tecnico d’interesse è stato adeguato a più riprese a fronte del perdurare dei bassi tassi d’interesse e della maggiore aspettativa di vita. L’ultima riduzione del tasso è stata effettuata dalla Commissione della cassa di PUBLICA il 31 dicembre 2019, quando il tasso tecnico d’interesse delle casse di previdenza chiuse è passato dall’1,25 allo 0,5 per cento. Con questa riduzione, a fine 2019 quattro delle sette casse di previdenza chiuse sono incorse in una situazione di copertura insufficiente. Tre sono riuscite a riprendersi (stato: fine 2020), ma il rischio di una nuova copertura insufficiente permane.

Pertanto, con la modifica della legge su PUBLICA si intende creare il quadro giuridico necessario per permettere al Consiglio federale di intervenire in caso di risanamento e di assicurare le rendite in modo duraturo.

La nuova regolamentazione prevede che la Confederazione versi un contributo di risanamento non appena le casse di previdenza presentino una copertura insufficiente del cinque per cento o oltre.

Il messaggio concernente la modifica di legge è stato trasmesso alle Camere federali in data odierna.