Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Istituzioni e Diritti

Relazioni, COVID-19 e sviluppo economico al centro dei colloqui del consigliere federale Cassis in Thailandia

Thailandia-bandiera

Novant’anni di relazioni bilaterali, COVID-19 e sviluppo economico: questi i temi al centro dei colloqui politici del consigliere federale Ignazio Cassis in Thailandia.

Berna, 02.08.2021 – Come prima tappa del suo viaggio nella regione del Mekong, il consigliere federale Ignazio Cassis ha trascorso due giorni in Thailandia. Il 1° agosto, dall’Ambasciata di Svizzera a Bangkok, ha rivolto un saluto alle comunità svizzere nella regione. Lo sviluppo della cooperazione bilaterale è stato al centro dei colloqui politici con diversi membri del Governo thailandese. Il consigliere federale Cassis ha partecipato insieme al ministro degli esteri Don Pramudwinai ai festeggiamenti per il 90° anniversario delle relazioni bilaterali tra i due Paesi. Inoltre, il 2 agosto ha consegnato ufficialmente alle autorità thailandesi gli aiuti umanitari che la Svizzera aveva spedito in Thailandia la scorsa settimana.

La Svizzera ha risposto all’aumento dei contagi da COVID-19 in Thailandia fornendo un centinaio di respiratori e oltre 1 milione di test antigenici. In occasione della cerimonia di consegna, le autorità thailandesi hanno ringraziato il consigliere federale Ignazio Cassis per l’aiuto offerto dalla Svizzera. Il capo del DFAE ha discusso anche con il ministro della sanità thailandese Anutin Charnvirakul sulle sfide nella gestione della pandemia.

La situazione legata al coronavirus è stata anche oggetto di un incontro virtuale tra il consigliere federale Cassis e la comunità svizzera residente nella regione del Mekong, alla quale si è rivolto dall’Ambasciata, in occasione della Festa nazionale svizzera. Diverse migliaia di persone interessate si sono unite via Facebook e hanno potuto assistere in diretta al discorso del capo dell’EDA. Sul posto, il consigliere federale ha anche avuto l’occasione di discutere con rappresentanti della comunità svizzera su tematiche rilevanti per le concittadine e i concittadini all’estero.

Colloqui politici con il premier e il ministro degli esteri.

I colloqui politici ufficiali con il premier Prayut Chan-o-cha e il ministro degli esteri Don Pramudwinai hanno riguardato, oltre alla pandemia di COVID-19, la collaborazione in seno all’Associazione delle Nazioni del Sud-Est asiatico (ASEAN), i diritti umani e la crisi in Myanmar. Inoltre, gli interlocutori hanno espresso il loro apprezzamento per le relazioni amichevoli tra i due Paesi, che quest’anno celebrano il 90° anniversario dell’avvio delle relazioni bilaterali.

Il consigliere federale Cassis ha ringraziato il ministro degli esteri Pramudwinai per la buona collaborazione nei voli di rimpatrio di Svizzere e Svizzeri in viaggio nel Paese nel marzo del 2020: «Il sostegno reciproco in periodi di crisi mostra che il nostro dialogo si è rafforzato negli anni. Quale partner economico e membro influente dell’ASEAN, la Thailandia è importante non solo per la Svizzera, ma anche per la stabilità politica ed economica della regione». Dal 2016 la Svizzera è partner di dialogo settoriale dell’ASEAN.

Il consigliere federale Cassis ha incontrato anche il ministro dell’ambiente e delle risorse naturali Varawut Silpa-archa per discutere dei cambiamenti climatici e delle possibilità di cooperazione in questo campo.

Secondo partner commerciale nel Sud-Est asiatico.

Entrambe le parti hanno inoltre manifestato interesse per l’avvio di negoziati su un accordo di libero scambio. Attualmente sono in corso colloqui tecnici tra l’Associazione europea di libero scambio (AELS) e la Thailandia sulle condizioni quadro di possibili trattative. Con un volume di scambi pari a 10.5 miliardi di franchi, la Thailandia è il secondo partner commerciale della Svizzera nel Sud-Est asiatico. Oggi questo Paese è sede di oltre 200 aziende legate alla Svizzera, che impiegano diverse migliaia di persone. Il consigliere federale Cassis ha colto l’occasione della sua visita a Bangkok per inaugurare la nuova sede della Camera di commercio svizzero-thailandese (Swiss-Thai Chamber of Commerce, STCC), situata nei pressi dell’Ambasciata di Svizzera. Nell’ambito dell’inaugurazione, il capo del DFAE ha partecipato a una cerimonia ibrida per la firma di una dichiarazione d’intenti tra il Politecnico federale di Zurigo (PFZ), nel ruolo di leading house asiatica, e la STCC su un programma di scambio rivolto a praticanti svizzere e svizzeri in aziende della STCC.

La Thailandia, popolare meta residenziale e turistica svizzera.

Oggi in Thailandia vivono circa 15 000 cittadine e cittadini svizzeri. Prima della pandemia di COVID-19 il Paese veniva scelto ogni anno come luogo di vacanza da oltre 200 000 concittadine e concittadini, mentre circa 150 000 turiste e turisti thailandesi visitavano ogni anno la Svizzera. A Bangkok è stata pertanto firmata una dichiarazione d’intenti sull’organizzazione di regolari consultazioni consolari bilaterali, allo scopo di poter reagire al meglio agli sviluppi nel settore dei viaggi.

Il consigliere federale Cassis si recherà domani in Laos e concluderà il suo viaggio nella regione del Mekong in Vietnam, dal 5 al 6 agosto.

Links: