Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Economia e lavoro, Lavoro e professioni

Accordo sulla vertenza di lavoro Tamedia

Svizzera stemma

Accordo sul conflitto di lavoro Tamedia Publikationen Deutschschweiz AG.

Berna, 28.09.2021 – Grazie alla mediazione dell’Ufficio federale di conciliazione, il conflitto collettivo del lavoro che ha visto coinvolta Tamedia Publikationen Deutschweiz AG si è concluso con l’istituzione di un piano sociale. Con la firma dell’intesa, avvenuta il 27 settembre a Zurigo, si è concluso con successo l’intervento davanti all’Ufficio federale di conciliazione; la SECO ne prende atto in qualità di segretariato di quest’ultimo.

Sotto la presidenza di Viviane Sobotich, giudice presso il tribunale amministrativo di Zurigo, Tamedia Publikationen Deutschschweiz AG e la sua commissione del personale hanno concordato l’istituzione di un piano sociale che prevede il versamento di indennità di partenza in caso di licenziamento, il versamento di indennità compensative della perdita di salario a seguito del licenziamento per i collaboratori fra i 50 e i 59 anni che beneficiano della disoccupazione, e altre prestazioni in caso di pensionamento anticipato.

Nell’agosto del 2020 Tamedia Publikationen Deutschschweiz AG aveva annunciato di voler ridurre i costi del 15 per cento, ossia di 70 milioni di franchi, nel corso dei tre anni a venire. Per aiutare i collaboratori licenziati a riorientarsi ed evitare loro – o quanto meno mitigare – le conseguenze sul piano economico e sociale, la società e la sua commissione del personale hanno portato avanti una trattativa, senza tuttavia arrivare ad una soluzione. Grazie alla proposta di mediazione dell’Ufficio federale di conciliazione le parti hanno concordato l’istituzione di un piano sociale, basandosi in larga parte su quanto concordato fra Tamedia e la commissione del personale per la Svizzera occidentale.

Il 5 luglio il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) aveva disposto, dietro richiesta della commissione del personale di Tamedia, l’istituzione dell’Ufficio federale di conciliazione per i conflitti collettivi del lavoro. La decisione poggia sulla legge federale concernente l’Ufficio federale di conciliazione incaricato di comporre i conflitti collettivi del lavoro. L’Ufficio, il cui segretariato è gestito dalla SECO, cerca di raggiungere un accordo diretto tra le parti.