Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Istituzioni e Diritti

Il consigliere federale Ignazio Cassis in visita in Slovenia, Arabia Saudita e Libia

Consigliere Federale Ignazio Cassis

Il consigliere federale Ignazio Cassis in visita in Slovenia, Arabia Saudita e Libia.

Berna, 16.11.2021 – Tra il 18 e il 21 novembre 2021 il consigliere federale Ignazio Cassis si recherà a Lubiana, Riad e Tripoli. In Slovenia, Paese che detiene la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea, avrà uno scambio di opinioni sulla politica europea. A Riad, al centro dell’incontro ci sarà il mandato in qualità di potenza protettrice della Svizzera tra Iran e Arabia Saudita, ma saranno affrontate anche altre questioni, tra cui la promozione del dialogo, la cooperazione scientifica, lo sviluppo sostenibile e l’economia, compresa l’integrazione delle donne nel mercato del lavoro saudita. In Libia, l’obiettivo sarà esaminare le condizioni attuali per un ritorno alla pace nel Paese.

Il 18 novembre, in Slovenia, il consigliere federale Ignazio Cassis incontrerà il suo omologo Anže Logar prima di fare una visita di cortesia al presidente Borut Pahor. Oltre che di relazioni bilaterali e politica europea si parlerà anche dell’impegno della Svizzera per i Balcani occidentali. Dal 1991 a oggi la Svizzera ha investito circa tre miliardi di euro per promuovere la stabilità, la sicurezza e la democrazia nella regione.

Come membro dell’Unione europea (UE), la Slovenia è stato uno degli Stati beneficiari del primo contributo svizzero, che mirava a ridurre le disparità economiche e sociali nell’UE allargata. La cooperazione sarà portata avanti anche nel quadro del secondo contributo svizzero a favore dei Paesi che hanno aderito per ultimi all’Unione.

I buoni uffici della Svizzera al centro dell’incontro in Arabia Saudita

La sera del 18 novembre il consigliere federale Cassis si recherà in Arabia Saudita, dove è prevista una visita di lavoro con il ministro degli affari esteri, il principe Faisal bin Farhan bin Abdullah bin Faisal Al Saud.

I colloqui si concentreranno sulle relazioni bilaterali, sugli sviluppi nel campo dei diritti umani e sulla situazione politica regionale, in particolare il conflitto nello Yemen. Un’altra questione chiave sarà il mandato di potenza protettrice della Svizzera. Nell’ambito della sua politica dei buoni uffici, la Svizzera rappresenta dal 2018 gli interessi dell’Arabia Saudita in Iran e gli interessi dell’Iran in Arabia Saudita. Questo mandato conferisce alla diplomazia svizzera un ruolo particolare nella regione.

Oltre ai colloqui ufficiali, il consigliere federale Cassis incontrerà anche rappresentanti dell’economia svizzera per uno scambio di opinioni. In questo contesto il capo del DFAE è particolarmente interessato all’integrazione delle donne nel mercato del lavoro saudita. L’Arabia Saudita è un partner importante per la Svizzera, dato il suo ruolo significativo nell’economia globale e in Medio Oriente.

Ignazio Cassis auspica il ritorno della pace in Libia

Il 12 novembre scorso il consigliere federale Ignazio Cassis ha partecipato alla Conferenza internazionale sulla Libia, a Parigi. In occasione del suo viaggio a Tripoli potrà valutare i progressi fatti nel Paese sulla strada verso la stabilità. Sono previsti incontri con il primo ministro Abdelhamid Dabeiba e con il presidente del Consiglio presidenziale Mohamed Mnefi.

La visita si svolge anche dopo il successo della Conferenza internazionale per la stabilizzazione della Libia, tenutasi a Tripoli in ottobre. Il conflitto scoppiato nel 2011 ha provocato serie crisi migratorie. L’impegno della Svizzera in Libia è definito nella Strategia del Consiglio federale per il Medio Oriente e il Nord Africa (MENA) 2021–2024. La Svizzera si adopera per il processo di pace in Libia, in particolare in qualità di copresidente del gruppo di lavoro sul diritto internazionale umanitario e i diritti umani del processo di Berlino. È inoltre presente nel Paese per garantire la fornitura di aiuti umanitari.