Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Tv, radio, web

Una tecnologia internet innovativa per tutto il Settore dei Politecnici Federali

Svizzera stemma

Una tecnologia internet innovativa per tutto il Settore dei Politecnici Federali.

Berna/Zurigo, 10.03.2022 – Nella seduta del 9 e 10 marzo 2022, il Consiglio dei PF ha salutato con soddisfazione la conclusione del progetto «SCION per il Settore dei PF». SCION è il nome di un’architettura di rete sicura, rapida e affidabile sviluppata all’ETH di Zurigo. Su richiesta del presidente del Consiglio dei PF si è anche preso atto del risultato positivo dell’analisi della parità salariale 2020: tutte e sei le istituzioni hanno pienamente soddisfatto i criteri richiesti dall’analisi. Il Consiglio dei PF ha inoltre deliberato in merito all’assegnazione delle risorse per il 2023 e ha adottato la relazione consolidata per il 2021, che sarà ora sottoposta all’attenzione del Consiglio federale.

SCION: un internet sicuro in tutte le istituzioni del Settore dei PF.

Sviluppata all’ETH di Zurigo, la tecnologia di rete SCION («Scalability, Control, and Isolation On Next-​Generation Networks») permette in sostanza una connessione internet di elevata qualità, sicura e affidabile. Oltre a offrire il pieno controllo sui percorsi che i dati compiono attraverso la rete, questa nuova architettura di rete assicura una comunicazione confidenziale e di elevata disponibilità.
A fine 2018 il Consiglio dei PF aveva deciso di introdurre SCION in tutto il Settore dei PF. Il professor Adrian Perrig ha guidato il progetto assieme a due suoi colleghi, i professori Peter Müller e David Basin, e in stretta collaborazione con Anapaya, uno spin-off dell’ETH di Zurigo. Dopo due anni e mezzo di lavori, «SCION per il Settore dei PF» è stato portato a termine con successo in giugno 2021.
SCION continua ad andare avanti e trova applicazione in diversi settori. Questa tecnologia innovativa viene ormai impiegata anche al di fuori del Settore dei PF, ad esempio presso diverse banche svizzere e altri istituti finanziari. Anche il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) la utilizza per comunicare con l’ambasciata svizzera in Corea del Sud, e altre ambasciate la adotteranno in futuro. Allo stesso tempo SCION è stata accolta con favore dal sistema sanitario svizzero e dal settore della telecomunicazione.

Analisi della parità salariale 2020

Il 1° luglio 2020 è entrata in vigore la revisione della legge sulla parità dei sessi (LPar). Da allora, le aziende con oltre 100 collaboratori sono obbligate a effettuare un’analisi della parità salariale. L’analisi è poi sottoposta al controllo di un organo indipendente e i risultati vengono comunicati ai collaboratori. Il Settore dei PF conduceva queste analisi su base volontaria già prima che la legge le rendesse obbligatorie, e finora i risultati hanno sempre confermato che nel Settore dei PF donne e uomini ricevono lo stesso salario.

Nel 2020 PwC ha effettuato un’analisi della parità salariale presso le istituzioni del Settore dei PF, basandosi sul metodo scientifico e legalmente conforme di EQUAL-SALARY. L’analisi è stata poi controllata nel 2021 dalla società BDO SA. Nelle istituzioni, la differenza di salario tra uomini e donne è risultata attestarsi tra il 2,0% a favore degli uomini e l’1,4% a favore delle donne: ETH di Zurigo: -1,2%; EPFL: -0,1%; PSI: -2,0%; WSL: -1,2%; Empa: -1,2%; Eawag: +1,4%. Tutti questi valori rientrano ampiamente nella soglia di tolleranza del 5% ammessa dalla Confederazione.

Assegnazione delle risorse per il 2023

Le risorse federali di cui disporrà il Settore dei PF per il 2023 ammonteranno presumibilmente a 2731 milioni di franchi. La decisione definitiva del Parlamento sul budget 2023 sarà presa a dicembre 2022. La maggior parte delle risorse federali – vale a dire 2563 milioni di franchi – andrà a favore dei due politecnici federali ETH di Zurigo e EPFL e dei quattro istituti di ricerca PSI, WSL, Empa ed Eawag per la loro gestione e l’attuazione dei piani di sviluppo. Le risorse rimanenti sono riservate a progetti pianificati centralmente dal Consiglio dei PF. Nell’assegnazione delle risorse, il Consiglio dei PF tiene conto non solo delle prestazioni, ma anche dei fattori di carico e dei progetti strategici delle istituzioni. Tra le prestazioni rientrano le diverse missioni affidate alle istituzioni del Settore dei PF e la loro attuazione; i progetti strategici comprendono invece gli investimenti nella scienza dei dati e nell’intelligenza artificiale, nonché quelli in ricerca quantistica, cibersicurezza, ricerca sui materiali basata sui dati e sviluppo tecnologico; tra i fattori di carico va considerata soprattutto la continua crescita del numero di studenti registrata negli ultimi anni. Emergono inoltre esigenze di carattere infrastrutturale legate alle nuove nomine, ai grandi progetti edili (campus Empa-Eawag) e agli impianti di ricerca (upgrade della Swiss Light Source SLS 2.0).

Relazione consolidata 2021

Il Consiglio dei PF ha approvato la relazione consolidata 2021, in precedenza verificata dal Controllo federale delle finanze (CDF). Il rapporto di gestione e la relazione finanziaria saranno ora sottoposti all’approvazione del Consiglio federale e poi pubblicati. Nella relazione consolidata, il Settore dei PF rende conto del conseguimento degli obiettivi strategici 2021-2024 del Consiglio federale per il Settore dei PF e presenta la governance, i grandi assi tematici e i traguardi raggiunti nell’ambito del settore stesso. La relazione finanziaria informa in modo dettagliato e trasparente sull’anno finanziario 2021 nel Settore dei PF e presenta il consuntivo annuale consolidato 2021 redatto nel rispetto degli International Public Sector Accounting Standards (IPSAS).