Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Arte, cultura, turismo

La SSR e il Premio del cinema svizzero 2022

Festival-Cinema-Locarno-1-agosto-2015

La SSR e il Premio del cinema svizzero 2022

Venerdì 25 marzo si terrà a Zurigo il Premio del cinema svizzero 2022. I cinque film nominati, e quattro dei cinque documentari, sono stati coprodotti dalla SSR. La cerimonia di premiazione sarà trasmessa in diretta streaming su rsi.ch, rts.ch, srf.ch e quartz.ch, mentre la piattaforma streaming Play Suisse offre fin da ora una selezione speciale dedicata all’evento.

Dopo l’edizione 2021, che si è svolta online da Ginevra a causa della pandemia, il Premio del cinema svizzero torna in presenza nella Halle 622 di Zurigo Oerlikon. L’evento, organizzato dall’Ufficio federale della cultura in collaborazione con l’associazione «Quartz» Genève Zürich e la SSR, si tiene dal 2013 in alternanza tra Ginevra e Zurigo. I film in lizza per il premio saranno mostrati al pubblico durante la «Settimana dei nominati» che si terrà dal 21 al 27 marzo 2022 nei Cinémas du Grütli di Ginevra e al Filmpodium di Zurigo.

Nell’ambito del Pacte de l’audiovisuel, nonché con partecipazioni in nuove serie, la SSR investe annualmente circa 22,3 milioni di franchi nell’industria cinematografica svizzera. Tutti e cinque i film nominati per il premio e quattro dei cinque documentari, sono stati coprodotti dalla SSR. Il «Premio d’onore» conferito dal consigliere federale Alain Berset va a Fredi M. Murer («Höhenfeuer», «Vollmond», «Vitus» e molti altri).

La cerimonia di premiazione sarà condotta da Melanie Freymond e verrà trasmessa in diretta streaming sui siti web delle unità aziendali della SSR – rsi.ch, rts.ch, srf.ch – e su quartz.ch. Sono previsti aggiornamenti in tempo reale anche nella trasmissione «G&G» di SRF e sul profilo Instagram di SRF Kultur. RSI, RTS e SRF produrranno il programma congiunto «Il Premio del cinema svizzero 2022 – Momenti salienti», che prevede dibattiti con le vincitrici e i vincitori, moderati da Debora Gabaglio (RSI), Julie Evard (RTS) e Wasiliki Goutziomitros (SRF). Nel corso della settimana, inoltre, tutte le emittenti orienteranno la propria programmazione sul Premio del cinema svizzero trasmettendo contenuti delle vincitrici e dei vincitori dello scorso anno.

Sulla piattaforma streaming della SSR Play Suisse, infine, è da oggi disponibile una selezione speciale di 15 film premiati nelle scorse edizioni, tra i quali «Il diario di Darwin», miglior film d’animazione del 2021, «Per sempre», miglior documentario del 2020, e «Blue my mind», miglior film del 2018.

Immagine: Festival del Cinema di Locarno, cortesia Paolo Centofanti, direttore SRM – direttore Fede e Ragione.