Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Istituzioni e Diritti

Dichiarazione congiunta degli Stati membri della Commissione di vigilanza delle Nazioni neutrali

Neutral_Nations_Supervisory_Commission_NNSC

Dichiarazione congiunta del 2022 degli Stati membri della Commissione di vigilanza delle Nazioni neutrali.

Rappresentanti di Polonia, Svezia e Svizzera, Stati membri della Neutral Nations Supervisory Commission – NNSC in Corea, si sono incontrati a Stoccolma il 12-13 2022 per le loro consultazioni annuali. Le discussioni si sono concentrate sulla situazione attuale nella penisola coreana e sul suo impatto sulle attività dell’NNSC. I rappresentanti hanno anche valutato i compiti operativi dell’NNSC e hanno riaffermato il loro impegno a lungo termine a contribuire a una soluzione di pace permanente nella penisola coreana. Inoltre, gli Stati membri dell’NNSC hanno scambiato opinioni con i rappresentanti di diverse istituzioni con sede a Stoccolma sulla situazione nella penisola coreana e sul lavoro dell’NNSC.

Il NNSC è stato istituito 69 anni fa attraverso l’accordo di armistizio del 27 luglio 1953, che è ancora l’unico strumento legale per evitare le ostilità nella penisola coreana. Il ruolo dell’NNSC rimane importante nel mantenere l’armistizio militare, nonché nel promuovere la trasparenza e nel creare fiducia su entrambi i lati della linea di demarcazione militare.

Un’attenzione particolare è stata posta durante le discussioni sugli sviluppi nella penisola coreana. Il periodo trascorso dalle ultime consultazioni, tenutesi nel 2021, è stato caratterizzato da una situazione sempre più difficile, anche in termini di dialogo e scambi. Ciò è dovuto in parte alla pandemia di Covid-19. Gli sviluppi geopolitici globali stanno contribuendo ad ulteriori tensioni nella regione. Gli Stati membri dell’NNSC hanno sottolineato la necessità per tutte le parti di continuare ad astenersi da azioni che rischiano di aumentare ulteriormente le tensioni nella regione e di adottare misure concrete per creare fiducia nella penisola.

Gli Stati membri dell’NNSC hanno espresso il loro continuo sostegno a tutti gli sforzi volti a raggiungere una soluzione negoziata e sostenibile nella penisola che affronti le preoccupazioni di tutti gli attori. Hanno discusso le prospettive per il ripristino di un dialogo o altre iniziative di dialogo tra le parti coinvolte. Le discussioni hanno anche toccato i possibili ruoli dell’NNSC, come la promozione della trasparenza e il rafforzamento della fiducia. Gli Stati membri dell’NNSC hanno anche riaffermato che la denuclearizzazione deve essere raggiunta e hanno ribadito che l’unico modo per ottenere una stabilità duratura nella regione è stabilire un accordo di pace permanente nella penisola.