Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Coronavirus - Covid19

COVID-19: la Svizzera ha firmato un contratto per il Paxlovid

Coronavirus SARS-CoV-2

La Confederazione firma un contratto per il Paxlovid per il trattamento di COVID-19.

La Confederazione ha concluso un contratto con Pfizer SA per l’acquisto di Paxlovid, un medicamento destinato al trattamento della COVID-19 in pazienti con un elevato rischio di decorso grave.

La Confederazione ha firmato un contratto con Pfizer SA per l’acquisto di 12 000 confezioni di Paxlovid. I primi trattamenti saranno possibili già nel maggio del 2022, in appositi centri cantonali autorizzati alla dispensazione, per determinati pazienti a rischio. In una seconda fase il medicamento, soggetto a prescrizione medica, sarà ottenibile anche tramite i medici di famiglia e le farmacie. La Confederazione si fa carico dei costi per l’impiego in ambito ambulatoriale.

Paxlovid consta di due preparati contenenti i principi attivi nirmatrelvir [PF-07321332] e ritonavir, che vengono assunti sotto forma di compresse. Paxlovid è un farmaco combinato che va assunto al più presto dopo l’accertamento di un’infezione da COVID-19.

Attualmente questo medicamento non è omologato ma, in virtù dell’ordinanza 3 COVID-19, può essere impiegato per il trattamento di pazienti affetti da COVID-19 già durante la procedura di omologazione in corso. La domanda di omologazione è attualmente in fase di valutazione da parte di Swissmedic.