Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Innovazione, Scienza, innovazione, salute

La segretaria di Stato Martina Hirayama presente alla Conferenza ministeriale di Eureka

Svizzera segretario di stato Martina Hirayama

La segretaria di Stato Martina Hirayama presente alla Conferenza ministeriale di Eureka.

Il 22 giugno 2022 Martina Hirayama, segretaria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione, ha partecipato alla Conferenza ministeriale di Eureka a Lisbona, in Portogallo. Eureka è un’iniziativa portata avanti da 47 Paesi e indipendente dai programmi quadro di ricerca e innovazione dell’UE. Il suo obiettivo è promuovere nella ricerca e nello sviluppo progetti di cooperazione transfrontaliera orientati al mercato. Hirayama ha avuto uno scambio di opinioni anche con la ministra tedesca Stark-Watzinger, il ministro britannico George Freeman e il viceministro sudcoreano Soosung Hwang.

Per la Svizzera Eureka è un’iniziativa centrale per promuovere la cooperazione internazionale in materia di innovazione tra le piccole e medie imprese innovative. In questo contesto il nostro Paese non soltanto coopera a livello multilaterale con gli oltre 40 Paesi membri, ma anche a livello bilaterale ad esempio con Canada, Svezia, Israele e Olanda. Nell’iniziativa Eureka la Svizzera è rappresentata da Innosuisse, l’Agenzia svizzera per la promozione dell’innovazione.

Alla Conferenza ministeriale, i ministri della ricerca e dell’innovazione degli Stati membri hanno deciso di accogliere il Canada e la Repubblica di Corea come membri a pieno titolo di Eureka. La Svizzera vede con favore questo cambiamento di paradigma da un’iniziativa europea verso un progetto di portata internazionale. La segretaria di Stato Hirayama ha sottolineato l’importanza di Eureka per tutti i Paesi del mondo intenzionati a cooperare nel campo dell’innovazione secondo i principi dell’apertura e del vantaggio reciproco e a intessere a tal fine apposite reti internazionali.

Per intensificare ulteriormente la loro cooperazione, Eureka e la Commissione dell’UE hanno inoltre firmato un Memorandum of Understanding (MoU). Questo protocollo d’intesa riconosce l’importante ruolo di EUREKA nello Spazio europeo della ricerca e sottolinea la funzione chiave delle attività internazionali di promozione delle PMI nei settori della ricerca, dello sviluppo e dell’innovazione.

A Lisbona la segretaria di Stato Hirayama ha anche incontrato Bettina Stark-Watzinger, ministra tedesca per l’istruzione e la ricerca, e George Freeman, ministro britannico per la scienza, la ricerca e l’innovazione. I colloqui si sono concentrati sulle relazioni bilaterali nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione nonché sull’associazione del nostro Paese a Orizzonte Europa, da realizzare il più presto possibile. Infine, nell’ambito della firma del protocollo d’intesa tra Innosuisse e il Korea Institute for Advancement of Technology (KIAT), si sono anche avuti dei colloqui con il viceministro sudcoreano per il commercio, l’industria e l’energia Soosung Hwang.

Partecipazione svizzera a Eureka

Eureka è un’organizzazione multilaterale con sede a Bruxelles fondata nel 1985 da 17 Stati (tra cui la Svizzera) e dalla Commissione europea. Oggi l’associazione conta 41 Paesi membri e sei Paesi associati extraeuropei. Permette di sviluppare e realizzare secondo il principio bottom-up progetti transnazionali di ricerca e innovazione chiaramente orientati al mercato. Gli istituti di ricerca e le imprese svizzere partecipano attivamente ai programmi Eureka: dal 1985 sono stati approvati circa 450 progetti con partecipazione svizzera per un totale di 730 milioni di euro. Le PMI svizzere innovative sono particolarmente presenti nel programma Eurostars (un programma congiunto di Eureka e dell’Unione europea): per numero di progetti la Svizzera si piazza infatti al terzo posto dietro la Germania e l’Olanda.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: