Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Ambiente

Come l’ambiente determina la salute

Paolo Centofanti Lavertezzo

Come lo spazio determina la nostra salute.

L’ambiente in cui viviamo influenza la nostra salute fisica e psichica. L’attuale edizione del «Forum sviluppo territoriale» fa luce su come le città e i villaggi dovrebbero essere concepiti per farci vivere bene e in salute.

Degli spazi esterni invitanti sono importanti per la salute, poiché invogliano la gente a recarvisi e ad incontrare altre persone. Nell’attuale edizione del «Forum sviluppo territoriale» dell’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) si esaminano, tra le altre cose, le lezioni che possono essere tratte a livello di sviluppo territoriale dalla pandemia di COVID-19.

In un’intervista, la sociologa Sabina Ruff, che dirige progetti di sviluppo degli insediamenti, spiega che tipo di sforzi intrapresi da Città e Comuni si sono rivelati efficaci e contribuiscono a far sì che la popolazione si appropri dello spazio esterno. Gli abitanti di Lichtensteig, ad esempio, hanno piantato un vigneto e producono vino. L’elemento chiave è la partecipazione: la popolazione è coinvolta in modo attivo e contribuisce al proprio benessere.

Parigi ha addirittura adottato il modello della «città del quarto d’ora». Secondo l’urbanista Carlos Moreno, i servizi necessari nella quotidianità dovrebbero essere raggiungibili in quindici minuti a piedi o in bicicletta. Questa filosofia, che rafforza la qualità di vita della popolazione, sarà implementata gradualmente dal sindaco di Parigi Anne Hidalgo. Un documentario girato a Château-d’Oex racconta come il comune vodese cerca di soddisfare le esigenze delle generazioni più anziane. I progetti modello dell’ARE facilitano agli anziani l’accesso allo spazio pubblico e li aiutano ad avere più contatti sociali e a migliorare la propria salute e qualità di vita.

Link: Forum sviluppo territoriale: Territorio e salute – Pianificazione fonte di benessere.

Credits immagine:

foto di Paolo Centofanti, direttore SRM – Science and Religion in Media, direttore Fede e Ragione. Valle Verzasca, Lavertezzo.