Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Scuola, università, formazione

Politecnici Federali: nominati 16 professori e professoresse

mappa Svizzera Google Maps

Sedici professoresse e professori nominati presso i due PF.

Berna/Zurigo, 22.09.2022 – Nella seduta del 21-22 settembre 2022 il Consiglio dei PF, su richiesta del prof. dott. Joël Mesot, presidente dell’ETH di Zurigo, e del prof. dott. Martin Vetterli, presidente dell’EPFL, ha nominato 3 professoresse e 13 professori, ha assegnato 1 titolo di professor of practice e ha ringraziato i 10 professori e professoresse uscenti. Negli ultimi 12 mesi, il Consiglio dei PF ha nominato complessivamente 24 donne e 36 uomini, il che corrisponde a una quota di donne pari al 40%.

Nuove nomine all’ETH di Zurigo

Il dott. Jordan Aaron (*1990), attualmente collaboratore scientifico presso il WSL, è nominato professore assistente tenure track di geologia applicata presso il Dipartimento di scienze della Terra. Jordan Aaron si occupa dei meccanismi fondamentali che regolano la deformazione dei geomateriali. Le sue ricerche si concentrano sugli scavi sotterranei di grandi dimensioni e sulle frane. Jordan Aaron ha ricevuto diversi premi per la sua attività di ricerca e docenza, tra cui il Gufo d’oro del Politecnico Federale di Zurigo nel 2019. La sua nomina contribuisce a rafforzare il dipartimento e a sviluppare un solido programma di ricerca e insegnamento. La cattedra di geologia applicata è l’unica nel suo genere in Svizzera e funge da importante punto di contatto e interfaccia per gli uffici e le autorità che si occupano di geologia.

Il prof. dott. Jonas Peters (*1984), attualmente professore ordinario presso l’Università di Copenaghen, in Danimarca, è nominato professore ordinario di statistica presso il Dipartimento di matematica. Jonas Peters conduce ricerche nel campo della causalità statistica, coniugando statistica e apprendimento automatico. I suoi eccellenti lavori di ricerca sono stati pubblicati nelle migliori riviste del settore ed esercitano una grande influenza non solo nel campo della statistica. Inoltre, ha fornito importanti contributi a progetti interdisciplinari, con scoperte rilevanti soprattutto nelle scienze del sistema Terra e nell’ambito biomedico. Questo rinomato ricercatore è stato insignito di numerosi premi ed è un brillante comunicatore, molto impegnato anche nel campo della divulgazione scientifica.

Promozioni all’ETH di Zurigo

Il prof. dott. Alexander Mathys (*1979), attualmente professore assistente tenure track presso l’ETH di Zurigo, è nominato professore straordinario di trasformazione sostenibile degli alimenti presso il Dipartimento di scienze e tecnologie della salute. Alexander Mathys dirige il Sustainable Food Processing Laboratory del Politecnico Federale di Zurigo. L’obiettivo principale della sua attività di ricerca è sviluppare un sistema alimentare più sostenibile, che abbia un forte impatto sul raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Le sue ricerche si concentrano soprattutto sulla trasformazione di microalghe e insetti in alimenti e mangimi. Vanta inoltre uno straordinario portafoglio di pubblicazioni e ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Al momento, Alexander Mathys sta creando un laboratorio sui cibi del futuro presso il Singapore-ETH Centre for Global Environmental Sustainability.

La prof.ssa dott.ssa Melanie Zeilinger (*1982), attualmente professoressa assistente tenure track presso l’ETH di Zurigo, è nominata professoressa straordinaria di sistemi di controllo intelligenti presso il Dipartimento di ingegneria meccanica e dei processi. Melanie Zeilinger conduce ricerche nel campo del controllo predittivo basato su modello (Model Predictive Control, MPC), in particolare per la regolazione di sistemi autonomi e critici per la sicurezza. Questa rinomata ricercatrice vanta un impressionante portafoglio di pubblicazioni, ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed è regolarmente invitata come relatrice alle conferenze. Con la sua nomina, il dipartimento si arricchisce di un’eccellente scienziata ed esperta, che ha saputo costruire una rete significativa e di ampio respiro di collaborazioni a livello nazionale e internazionale.

Nuove nomine all’EPFL

Il prof. dott. Martin Ackermann (*1971), attualmente professore ordinario presso l’ETH di Zurigo, è nominato anche professore ordinario di ecologia dei sistemi microbici presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente presso l’EPFL. Martin Ackermann conduce ricerche su aspetti fondamentali della biologia e dell’ecologia dei batteri nell’ambiente. Oltre a ricoprire la cattedra al Politecnico Federale di Zurigo, ha lavorato per dieci anni presso l’Eawag, dove ha diretto un dipartimento di ricerca con circa 50 collaboratori e collaboratrici, leader nella ricerca orientata alle soluzioni nel campo della microbiologia acquatica. È inoltre stato vicepresidente della Swiss National COVID-19 Science Task Force da aprile a luglio 2020 e presidente della stessa da agosto 2020 ad agosto 2021. Il Consiglio federale ha scelto Martin Ackermann come successore di Janet Hering alla direzione dell’Eawag. Assumerà questo nuovo incarico il 1° gennaio 2023. Con questa funzione, una cattedra è legata all’ETH di Zurigo e all’EPFL.

Il prof. dott. Michaël Aklin (*1984), attualmente professore straordinario presso la University of Pittsburgh, negli Stati Uniti, è nominato professore straordinario di economia e management dell’innovazione presso il College of Management of Technology. I principali ambiti di ricerca di Michaël Aklin riguardano le politiche pubbliche e la politica energetica, ambientale e tecnologica. Il leitmotiv della sua attività di ricerca è lo studio delle crisi a lungo termine, come il cambiamento climatico e la transizione energetica. Grazie ai suoi importanti risultati di ricerca, Michaël Aklin è molto apprezzato a livello internazionale. Oltre a svolgere attività accademica, collabora regolarmente con ONG internazionali, enti normativi nazionali e soggetti del settore privato.

Il prof. dott. Jérôme Chappellaz (*1964), attualmente direttore di ricerca presso il Centro nazionale di ricerca scientifica (Centre Nationale de la Recherche Scientifique, CNRS), in Francia, è nominato professore ordinario di ingegneria ambientale (osservazione ambientale in condizioni estreme) presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente. L’attività di ricerca di Jérôme Chappellaz si concentra sui cicli biogeochimici dei gas serra e sulle scienze polari. Le sue ricerche hanno prodotto risultati significativi e anche un brevetto. Jérôme Chappellaz ha ricevuto numerosi premi, tra cui una sovvenzione Advanced Grant dell’ERC nel 2011 e una sovvenzione Proof of Concept Grant dell’ERC nel 2016. La nomina di Jérôme Chappellaz offre alla Facoltà e all’EPFL nel suo complesso l’opportunità unica di diventare un attore di spicco in questo ambito di ricerca estremamente rilevante per la società.

Il dott. Gregor Jotzu (*1986), attualmente post-dottorando presso il Max Planck Institut per la struttura e la dinamica della materia di Amburgo, in Germania, è nominato professore assistente tenure track di scienze e tecnologia dei materiali presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Gregor Jotzu si occupa di ricerca di base nell’ambito dei materiali quantistici e topologici. È riconosciuto a livello internazionale come uno dei ricercatori più promettenti nel suo campo. La sua ricerca innovativa, che l’ha portato a condurre esperimenti unici, avrà un grande impatto sul futuro della ricerca quantistica. La sua nomina rafforza la reputazione dell’EPFL e contribuirà alla formazione di studentesse e studenti in questo emergente campo delle scienze di base e dell’ingegneria.

Il dott. Zhengmao Lu (*1990), attualmente post-dottorando presso il Massachusetts Institute of Technology, negli Stati Uniti, è nominato professore assistente tenure track di ingegneria meccanica presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Zhengmao Lu studia le transizioni tra liquidi e gas. I suoi studi gli hanno permesso, tra le altre cose, di sviluppare sistemi di raffreddamento di tutte le dimensioni nel campo dell’elettronica e dell’edilizia. La sua attività di ricerca innovativa e creativa contribuisce in modo significativo alle principali sfide sociali, come la riduzione dei consumi energetici. Le conoscenze specialistiche di Zhengmao Lu consentiranno di instaurare collaborazioni tra i mondi della ricerca e dell’industria, andando a rafforzare ulteriormente la Facoltà e l’EPFL nel suo complesso in questo campo promettente.

Il dott. Radoslav Marchevski (*1990), attualmente post-dottorando presso il Weizmann Institute of Science, in Israele, è nominato professore assistente tenure track di fisica presso la Facoltà di scienze di base. Radoslav Marchevski svolge ricerche sulla fisica delle particelle, in particolare sul decadimento dei kaoni. È stato determinante per l’esperimento NA62 condotto presso l’acceleratore SPS del centro per la ricerca nucleare CERN. La sua nomina arricchisce l’EPFL di nuove competenze, che completano in modo ideale quelle dei laboratori esistenti nel campo della fisica delle particelle elementari. Inoltre, Radoslav Marchevski parteciperà all’esperimento LHCb del CERN, grazie al quale l’EPFL ha già acquisito notorietà e prestigio. Rafforzerà gli interessi strategici dell’EPFL al CERN e contribuirà in modo significativo all’aumento della visibilità dell’università.

Martin Schrimpf (*1993), attualmente post-dottorando presso il Massachusetts Institute of Technology, negli Stati Uniti, è nominato professore assistente tenure track di scienze della vita, oltre che di informatica e sistemi di comunicazione, presso la Facoltà di scienze della vita e presso la Facoltà di informatica e comunicazione. Nella sua attività di ricerca, Martin Schrimpf coniuga le neuroscienze con l’apprendimento automatico, concentrandosi sulle reti neurali profonde. È stato uno dei principali promotori dello sviluppo dei modelli di reti neurali artificiali (ANN). Dal momento che la biologia computazionale, con i suoi vari aspetti di ricerca, sta acquisendo un’importanza sempre maggiore, le due Facoltà hanno deciso di pubblicizzare una cattedra congiunta in questo campo. Martin Schrimpf è la persona ideale per ricoprire questo ruolo.

La dott.ssa Angela Steinauer (*1988), attualmente post-dottoranda presso il Politecnico Federale di Zurigo, è nominata professoressa assistente tenure track di biologia chimica presso la Facoltà di scienze di base. Gli ambiti di ricerca di Angela Steinauer mettono in connessione sintesi chimica, ingegneria proteica e biochimica. La studiosa appartiene a una nuova generazione di ricercatrici e ricercatori caratterizzata da una formazione molto versatile e multidisciplinare. Angela Steinauer ha ottenuto risultati impressionanti nel campo dello sviluppo delle proteine e dell’evoluzione diretta. Inoltre, ha condotto un lavoro pionieristico nell’ambito dello sviluppo delle gabbie proteiche. Il suo attuale programma di ricerca affronta la sfida della progettazione di vettori non virali per terapie basate sull’RNA.

Promozioni all’EPFL

La prof.ssa dott.ssa Suliana Manley (*1975), attualmente professoressa straordinaria presso l’EPFL, è nominata professoressa ordinaria di fisica presso la Facoltà di scienze di base. La ricerca di Suliana Manley si concentra sullo sviluppo di strumenti ottici ad alta risoluzione e sulla loro applicazione nello studio dell’organizzazione e della dinamica delle proteine. Pioniera nel suo campo, lavora a stretto contatto con le biologhe e i biologi più rinomati e in pochi anni è diventata un punto di riferimento nel suo settore di ricerca. Nel 2009 ha ottenuto una sovvenzione Starting Grant dell’ERC, mentre nel 2019 si è aggiudicata una sovvenzione Consolidator Grant dell’ERC. Presso l’EPFL continuerà a far progredire in modo decisivo il campo della microscopia a super risoluzione.

Il prof. dott. Christophe Moser (*1969), attualmente professore straordinario presso l’EPFL, è nominato professore ordinario di microtecnica presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Christophe Moser conduce ricerche nel campo della fotonica applicata e dirige il Laboratorio di fotonica applicata (LAPD) dal 2010. È considerato un esperto nell’ambito dei processi di produzione additiva, dell’imaging e delle fibre diversamente drogate. Nel corso della sua carriera ha condotto attività di ricerca in campi diversi, affrontando da fisico anche le sfide tipiche del mestiere di ingegnere. Christophe Moser è molto apprezzato a livello mondiale non solo per la sua competenza e il suo ruolo di innovatore, ma anche per la sua attività di docenza. Grazie ai suoi metodi di ricerca creativi e innovativi, oltre che alla sua rete, contribuirà a rafforzare ulteriormente l’EPFL.

Il prof. dott. Dominique Pioletti (*1967), attualmente professore straordinario presso l’EPFL, è nominato professore ordinario di bioingegneria presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. L’attività di ricerca di Dominique Pioletti si concentra sullo sviluppo di biomateriali per applicazioni ortopediche e sullo sviluppo di idrogel per applicazioni biomeccaniche. Il Laboratorio di biomeccanica in ortopedia (LBO), diretto da Dominique Pioletti fin dal 2006, ha acquisito negli ultimi anni molte conoscenze sulla dissipazione dei materiali funzionali, che hanno permesso a questo innovativo ricercatore di fama mondiale di produrre idrogel con eccellenti proprietà meccaniche e adesive.

Il prof. dott. Guillermo Villanueva (*1979), attualmente professore assistente tenure track presso l’EPFL, è nominato professore straordinario di ingegneria meccanica presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria. Guillermo Villanueva conduce ricerche nel campo delle nanotecnologie e della nanomeccanica. Si occupa in particolare di risonatori e ha offerto contributi di grande rilevanza alla ricerca sulle nanostrutture autonome. È autore o coautore di ben cinque brevetti ed è considerato un esperto internazionale di materiali piezoelettrici e sistemi nano-elettromeccanici. I suoi eccellenti risultati nell’attività di ricerca e docenza nonché la sua vasta rete di collaborazioni rafforzeranno ulteriormente la Facoltà e l’università.

Assegnazione del titolo di «professor of practice»

Il dott. Robert Perich (*1961), attualmente vicepresidente dell’ETH di Zurigo, è nominato professor of practice presso questo politecnico. Robert Perich è vicepresidente dell’area Finanze e controlling da ottobre 2008 e in questo ruolo è responsabile, tra l’altro, della strategia finanziaria del Politecnico Federale di Zurigo, della pianificazione finanziaria a medio termine e della gestione del rischio. È stato per molti anni professore incaricato presso l’Università di San Gallo, mentre è docente ospite all’Università di Zurigo dal 2016 e all’ ETH di Zurigo dal 2017. Il Dipartimento di management, di tecnologia e di economia intende affidare a Robert Perich la guida della Swiss School of Public Governance (SSPG) dopo il suo ritiro dalla carica di vicepresidente e l’auspicato pensionamento parziale. Guiderà inoltre un piccolo gruppo di ricerca traslazionale nell’ambito della «Gestione degli istituti universitari superiori e delle organizzazioni non profit». Assumerà questi ruoli all’inizio di aprile 2023 e da allora deterrà il titolo di professor of practice.

Ringraziamenti ai docenti uscenti – ETH di Zurigo

Il prof. dott. Petros Koumoutsakos (*1963), precedentemente professore ordinario di scienze computazionali presso il Dipartimento di ingegneria meccanica e dei processi, ha lasciato il Politecnico alla fine di agosto 2022. Petros Koumoutsakos conduce ricerche sui metodi particellari, l’apprendimento automatico, l’intelligenza artificiale, la biomimesi e l’informatica bio-ispirata. Le sue ricerche sono state premiate con numerosi riconoscimenti importanti. Lo scienziato di fama internazionale, che vanta un’ottima rete di contatti, ha lasciato l’università per continuare la sua carriera presso l’Università di Harvard.

La prof.ssa dott.ssa Clara Sánchez Rodríguez (*1980), attualmente professoressa assistente di biologia cellulare vegetale presso il Dipartimento di biologia, lascerà il Politecnico alla fine di gennaio 2023. Clara Sánchez Rodríguez ha condotto ricerche pionieristiche nei campi della biologia cellulare e delle interazioni fra piante e patogeni. La ricercatrice, che ha ricevuto numerosi premi e borse di studio, lascia l’università per assumere un nuovo incarico presso il Centre for Plant Biotechnology and Genomics (CBGP) di Madrid.

Ringraziamenti ai docenti uscenti – EPFL

Il prof. dott. William A. Curtin (*1959), attualmente professore ordinario di ingegneria meccanica presso la Facoltà di scienze e tecnologia dell’ingegneria, andrà in pensione alla fine di dicembre 2022. William A. Curtin ha iniziato a collaborare con l’EPFL nel 2011 come professore invitato e nel 2012 è stato nominato professore ordinario. È ritenuto uno dei più importanti ricercatori nel campo della fisica e della scienza dei materiali. Il suo lavoro si concentra sulla modellazione del comportamento meccanico dei materiali leggeri. Per la sua eccellente attività di ricerca è stato premiato con una sovvenzione Advanced Grant dell’ERC nel 2013 e riconosciuto come Fellow della European Mechanics Society nel 2018. Dal 2012 dirige il Laboratory for Multiscale Mechanics Modeling. Grazie ai risultati ottenuti sia nel campo della ricerca sia nell’insegnamento ha fornito un grande contributo allo sviluppo dell’Istituto di ingegneria meccanica.

Il prof. dott. Philippe Gillet (*1958), attualmente professore ordinario di fisica presso la Facoltà di scienze di base, andrà in pensione alla fine di gennaio 2023. Philippe Gillet è entrato a far parte dell’EPFL nel 2010 in qualità di professore ordinario ed è stato vicepresidente per gli affari accademici dal 2010 al 2016. La sua ricerca si concentra sullo studio dei materiali extraterrestri. Durante il suo mandato di vicepresidente, Philippe Gillet ha favorito una forte crescita del numero di studenti e ha avviato diversi progetti importanti per lo sviluppo dell’università. Ha fornito un considerevole contributo anche grazie alla creazione dello Swiss Polar Institute, di cui è stato presidente dal 2016 al 2017, e come coordinatore dello Human Brain Project, di cui è stato direttore generale dal 2014 al 2017.

Il prof. dott. François Golay (*1958), attualmente professore ordinario di sistemi informativi territoriali presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente, andrà in pensione alla fine di gennaio 2023. François Golay ha studiato all’EPFL ed è tornato in questa università nel 1994 come professore straordinario e responsabile del Laboratorio di sistemi informativi geografici (LASIG). La sua attività di ricerca si concentra sui sistemi di supporto alle decisioni territoriali, sulle infrastrutture di dati e sullo scambio di informazioni, nonché su analisi e visualizzazione esplorativa dei dati territoriali. È grazie al suo grande impegno che il LASIG ha continuato a svilupparsi notevolmente. Tra il 2013 e il 2021, François Golay è stato anche responsabile della sezione di Environmental Science and Engineering (SSIE).

Il prof. dott. John Henry Maddocks (*1958), attualmente professore ordinario di matematica presso la Facoltà di scienze di base, andrà in pensione alla fine di febbraio 2023. John Maddocks è arrivato all’EPFL come professore ordinario nel 1997. È considerato un esperto di spicco nell’ambito della modellazione multiscala del DNA e dirige il laboratorio dell’EPFL per il calcolo e la visualizzazione in matematica e meccanica. Il riconoscimento della sua eccellente attività di ricerca si riflette nell’impressionante portafoglio di pubblicazioni e nella sua partecipazione a diverse organizzazioni. È anche un docente universitario impegnato ed è stato referente di numerosi dottorandi e post-dottorandi. John Maddocks ha esercitato un’influenza estremamente positiva sull’area matematica dell’EPFL e ha contribuito a rafforzare la reputazione internazionale del Politecnico.

Il prof. dott. Adam Marcus (*1979), attualmente professore assistente tenure track di matematica presso la Facoltà di scienze di base, lascerà l’università alla fine di febbraio 2023. Adam Marcus è considerato uno dei matematici di maggior talento della sua generazione. Insieme ai colleghi ha ricevuto nel 2021 il prestigioso premio Ciprian Foias dell’AMS e il premio Michael e Sheila Held. Adam Marcus lascia il Politecnico per intraprendere una carriera non accademica.

Il prof. dott. Bertrand Merminod (*1958), attualmente professore ordinario di topometria presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente, andrà in pensione alla fine di gennaio 2023. Bertrand Merminod ha studiato all’EPFL e vi ha poi fatto ritorno come professore straordinario nel 1995. Il suo interesse principale è l’ingegneria geomatica e la sua attività di ricerca riguarda, tra l’altro, la localizzazione satellitare, le reti geodetiche, la deformazione degli edifici e i dispositivi di navigazione. I risultati ottenuti hanno condotto a un brevetto. Inoltre, il professore ha sostenuto i colleghi nella creazione di una start-up. Bertrand Merminod è membro di numerosi comitati internazionali e ha ricoperto anche vari mandati all’interno dell’EPFL. È un docente universitario impegnato e vanta un notevole portafoglio di pubblicazioni.

Il prof. dott. Jean-Louis Scartezzini (*1957), attualmente professore ordinario di fisica delle costruzioni presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente, andrà in pensione alla fine di novembre 2022. Jean-Louis Scartezzini ha studiato all’EPFL e successivamente ha ricoperto vari incarichi proprio presso l’EPFL e in varie università estere. Nel 1994 è tornato all’EPFL come professore straordinario. La sua ricerca si concentra sull’efficienza energetica e sull’uso delle energie rinnovabili nell’ambiente edificato, anche con l’obiettivo di ridurre il consumo energetico degli edifici. Questo ricercatore pluripremiato vanta un impressionante portafoglio di pubblicazioni ed è stato scelto come membro di numerose commissioni per la sua grande competenza e la sua fama internazionale.

Il prof. dott. Laurent Vulliet (*1958), attualmente professore ordinario di ingegneria civile presso la Facoltà di costruzione, architettura e ambiente, andrà in pensione alla fine di gennaio 2023. Laurent Vulliet ha conseguito il dottorato all’EPFL e vi ha poi fatto ritorno come professore straordinario nel 1993. L’oggetto delle sue ricerche è l’ingegneria geotecnica. È esperto di geostrutture, geomateriali e gestione dei rischi (come frane o colate detritiche). Laurent Vulliet ha partecipato alla creazione della Facoltà di costruzione, architettura e ambiente e, successivamente, ha promosso la collaborazione interdisciplinare tra gli studenti in qualità di preside. È un docente universitario molto apprezzato e vanta un notevole portafoglio di pubblicazioni. Fa anche parte di numerosi comitati.

Il Consiglio dei PF ringrazia la professoressa e i professori uscenti per il lavoro svolto nell’ambito della scienza, dell’insegnamento e dell’amministrazione accademica.

Credits immagine: mappa della Svizzera, cortesia Google Maps.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: