Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Istituzioni e Diritti

La collaborazione al centro dell’esercitazione d’emergenza generale 2022

elicottero-Svizzera-2

La collaborazione al centro dell’esercitazione d’emergenza generale 2022.

Durante l’esercitazione d’emergenza generale 2022, tenutasi dal 27 al 29 settembre, numerose organizzazioni della protezione della popolazione si sono esercitate a gestire un incidente fittizio nella centrale nucleare di Leibstadt. Uno dei focus dell’esercitazione di quest’anno era la collaborazione tra i partecipanti. Il primo bilancio dell’esercitazione è positivo.

L’esercitazione, organizzata e diretta dall’Ufficio federale della protezione della popolazione, ha permesso di allenare la collaborazione in caso di un grave incidente nella centrale nucleare di Leibstadt. Vi hanno partecipato le organizzazioni responsabili della protezione d’emergenza, tra cui la Centrale nazionale d’allarme (CENAL), lo Stato maggiore federale Protezione della popolazione, lo Stato maggiore del Canton Argovia, la centrale nucleare di Leibstadt, l’Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) nonché vari altri enti svizzeri e tedeschi. Le esercitazioni d’emergenza generali (EEG) si svolgono ogni due anni e servono a verificare la protezione d’emergenza delle centrali nucleari svizzere.

Diverse forme di collaborazione

Durante i tre giorni dell’esercitazione si è ricorso a diverse forme di collaborazione a seconda delle rispettive esigenze. Il primo giorno, le organizzazioni di protezione d’emergenza si sono esercitate a gestire uno scenario impegnativo e in rapida evoluzione, in cui si simulava un’emissione radioattiva dalla centrale nucleare di Leibstadt. I partecipanti hanno dovuto collaborare strettamente per individuare le zone colpite, definire le misure di protezione necessarie e coordinarne l’attuazione.

Per la prima volta in un’EEG sono stati generati valori fittizi in tempo reale. Lee organizzazioni di protezione d’emergenza dovevano quindi confrontare le loro previsioni di propagazione con questi valori e reagire in caso di deviazioni. I valori fittizi sono stati calcolati in stretta collaborazione con l’ufficio federale tedesco per la radioprotezione. Per quanto riguarda l’informazione della popolazione, è stata simulata per la prima volta la diffusione di notifiche Alertswiss.

Il secondo e il terzo giorno erano in programma un’esercitazione a tavolinoe workshop tematici in cui sono stati simulati vari aspetti parziali della gestione di eventi di lunga durata. In particolare, vi hanno partecipato gli organi federali e cantonali nonché gli enti tedeschi e francesi competenti. Tra i temi trattati rientravano l’esecuzione di evacuazioni e la collaborazione internazionale. Tutte queste forme di collaborazione consentono di sviluppare ulteriormente le pianificazioni e di coordinarle meglio.

Impiego coordinato delle squadre di misurazione della Confederazione, dei Cantoni e di altri enti

Parallelamente, l’organizzazione di campionamento e misurazione ha esercitato le sue procedure operative. Per tracciare un quadro preciso della situazione radiologica nell’area dello scenario d’esercitazione, sono state impiegate sonde mobili, squadre di misurazione e capacità di laboratorio. In un caso reale, tali informazioni dettagliate sono indispensabili per adottare misure volte a proteggere la popolazione in modo mirato e conforme alla situazione. I mezzi civili e militari della Confederazione, dei Cantoni, degli istituti di ricerca e degli impianti nucleari vengono impiegati in modo coordinato nell’organizzazione di misurazione sotto la guida della Centrale nazionale d’allarme.

Un primo bilancio: obiettivi dell’esercitazione raggiunti

Secondo il primo bilancio tracciato dalla direzione dell’esercitazione, gli obiettivi dell’esercitazione sono stati raggiunti e i principali processi di protezione d’emergenza hanno funzionato bene. I risultati dettagliati sono in corso di elaborazione. I nuovi insegnamenti tratti e il potenziale di miglioramento verranno esposti in un rapporto finale.

Immagine, cortesia Mediathek Svizzera: Milite della protezione civile con apparecchio radio TPH900.

  • Prodotto: 26.06.2019
  • Copyright: VBS/DDPS
  • Diritti d’autore: Sina Guntern
  • Numero di produzione: 6936
  • Licenza: CC BY-NC-ND.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: