Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Istituzioni e Diritti

All’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini decisioni di allontanamento nel Cantone San Gallo

mappa Svizzera Google Maps

L’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini si occupa dell’emanazione delle decisioni di allontanamento nel Cantone di San Gallo.

Berna, 01.03.2023 – L’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC) rafforza il sostegno al Cantone di San Gallo nel fronteggiare la migrazione irregolare al confine orientale. La Confederazione e il Cantone hanno convenuto che l’UDSC riprende dal Cantone il compito di emanare le decisioni di allontanamento nei confronti delle persone entrate illegalmente e che non intendono presentare una domanda d’asilo in Svizzera. La misura è per ora limitata a sei mesi.

Dal 1° marzo 2023 l’UDSC emana decisioni di allontanamento, basate sul diritto in materia di stranieri, al confine o nell’area di confine del Cantone di San Gallo nei confronti di persone che non adempiono le condizioni d’entrata e che non presentano una domanda d’asilo in Svizzera. Ciò è quanto hanno concordato il Cantone di San Gallo e il Dipartimento federale delle finanze (DFF). L’accordo è stato stipulato a seguito di una richiesta in tal senso del Consiglio di Stato del Cantone. Finora le persone entrate irregolarmente e fermate al confine dall’UDSC venivano consegnate, dopo un controllo delle persone, alla polizia cantonale sangallese.

Nel 2022 il numero di persone soggiornanti illegalmente e scoperte dall’UDSC al confine orientale (26 518) è quintuplicato rispetto all’anno precedente. La Confederazione riconosce i problemi legati a questa situazione e che le autorità cantonali devono affrontare. Per poter garantire che tutte le persone che entrano irregolarmente in Svizzera senza voler presentare una domanda d’asilo siano allontanate, la Confederazione si è dichiarata disposta a sostenere il Cantone di San Gallo nell’esecuzione di questo compito.

Le decisioni di allontanamento rappresentano una misura prevista dalla legge federale sugli stranieri e la loro integrazione. Con la decisione di allontanamento la persona entrata irregolarmente è invitata a lasciare la Svizzera o lo spazio Schengen entro un termine previsto dalla legge.

Per delegare all’UDSC la competenza di emanare decisioni di allontanamento, l’accordo amministrativo esistente tra il Cantone di San Gallo e il DFF è completato con un allegato di validità determinata. La delega all’UDSC è limitata a sei mesi, fino al 31 agosto 2023.

Entrambe le parti sono concordi nel sostenere che le sfide attuali possono essere affrontate solo insieme, sfruttando le sinergie esistenti e ottimizzando i processi. Si è convenuto di analizzare l’effetto della misura in estate e in questa occasione di decidere di comune accordo sulla procedura futura.

Credits immagine: mappa della Svizzera, cortesia Google Maps.