Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Scuola, università, formazione

Swissnex, rapporto annuale 2020: vent’anni di incontri inaspettati

Svizzera

Swissnex, rapporto annuale 2020: vent’anni di incontri inaspettati.

Berna, 08.04.2021 – Swissnex funge da ponte tra il nostro Paese e l’estero in materia di educazione, ricerca e innovazione (ERI), favorendo lo scambio di conoscenze, idee e talenti oltre i confini nazionali e rafforzando la reputazione della Svizzera come polo d’eccellenza nel campo della ricerca e dell’innovazione. Lo scorso anno Swissnex ha spento la sua ventesima candelina e, nell’ambito della campagna «nex20», ha colto quest’occasione per riflettere sulle opportunità e sfide con cui il settore ERI svizzero dovrà confrontarsi in futuro. Il rapporto annuale 2020 di Swissnex (annualreport.swissnex.org) presenta la panoramica di un anno straordinario, ricco di eventi, sfide e idee.

Sono passati 20 anni dalla fondazione di Swissnex a Boston. L’obiettivo era aumentare la visibilità del nostro Paese e del suo enorme potenziale innovativo grazie a una maggior presenza internazionale. Oggi Swissnex rappresenta una piattaforma di interconnessione unica, una rete globale che, grazie allo scambio di conoscenze, idee e talenti può contribuire a plasmare il mondo di domani.

Nex20: uno sguardo al futuro del polo ERI svizzero.

Per Swissnex questo anniversario è stato l’occasione per riflettere in vari modi sul futuro: come si posizionerà a livello internazionale il polo svizzero del settore dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione (ERI) nei prossimi 20 anni? Quali compiti avrà Swissnex nel 2040 e come risponderà alle nuove esigenze dei partner?
All’insegna dello slogan «nex20 – connecting tomorrow» sono state organizzate svariate attività, in diversi formati, legate a quattro temi: «Learning Tomorrow», «Meeting Tomorrow», «Working Tomorrow» e «Living Tomorrow». Per esempio, in India è stato proposto un evento mondiale di 48 ore con diversi specialisti in informatica (hackathon), il «nexHack Edtech», nel quale 130 persone provenienti da 45 Paesi hanno collaborato per trovare soluzioni volte a ridurre gli ostacoli a cui ancora oggi la formazione deve far fronte.

Nel 2020 Swissnex ha svolto oltre 210 attività ed eventi in collaborazione con circa 190 organizzazioni partner svizzere, ha sostenuto 53 start-up elvetiche nel processo di internazionalizzazione e ha promosso lo scambio di idee tra diversi attori su vari temi rilevanti per il settore ERI. Queste cifre sottolineano il valore e l’utilità di Swissnex: le sue sedi permettono infatti agli attori ERI dei rispettivi Paesi di comunicare con i loro omologhi svizzeri stabilendo dei contatti che altrimenti difficilmente sarebbero nati. Questi incontri inaspettati, resi possibili da Swissnex, permettono ai partner di progetto di esplorare nuove strade e li rendono più competitivi a livello internazionale. Gli attori svizzeri, così come il polo della ricerca e dell’innovazione del nostro Paese, traggono beneficio dall’internazionalizzazione nel settore ERI, in quanto quest’ultima favorisce lo scambio di conoscenze e la mobilità dei talenti.

Swissnex è la rete globale svizzera che connette in materia di formazione, ricerca e innovazione. La sua missione è sostenere la diffusione e l’impegno attivo dei partner nello scambio internazionale di conoscenze, idee e talenti. Le cinque sedi principali si trovano nei centri più innovativi del mondo e contribuiscono, insieme alla ventina di consiglieri scientifici presso le ambasciate elvetiche, a rafforzare il profilo della Svizzera come hub d’innovazione di livello mondiale.

Swissnex è un’iniziativa della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e fa parte della rete esterna della Confederazione, guidata dal Dipartimento federale degli affari esteri. Le attività di Swissnex si basano su un approccio cooperativo che prevede diversi partenariati e finanziamenti pubblici e privati.