Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Economia e lavoro, Lavoro e professioni

Ministero pubblico della Confederazione: lavorare fino a 68 anni

Svizzera

Ministero pubblico della Confederazione: lavorare fino a 68 anni.

Berna, 19.05.2021 – I procuratori generali e i sostituti procuratori generali devono poter lavorare fino a 68 anni compiuti. Durante la seduta del 19 maggio 2021, il Consiglio federale ha esaminato la pertinente proposta della Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati e deciso di proporre al Parlamento di approvare la modifica d’ordinanza. L’entrata in vigore della disposizione riveduta è prevista per il 1° gennaio 2022.

La Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati (CAG-S) propone al Parlamento di innalzare il limite d’età applicabile alle cariche di procuratore generale e di sostituto procuratore generale. Analogamente a quanto vale per i giudici federali, s’intende portare a 68 anni il limite d’età in modo uniforme per i due sessi. La CAG-S considera superato e discriminatorio l’attuale limite di 64 anni per le donne e di 65 anni per gli uomini; adeguandolo mira al contempo a estendere la cerchia di potenziali candidati per tali cariche.

Il limite d’età è sancito nell’ordinanza dell’Assemblea federale del 1° ottobre 2010 concernente i rapporti di lavoro e la retribuzione del procuratore generale della Confederazione e dei sostituti procuratori generali. La CAG-S propone di adeguare in tal senso gli articoli 4 e 8 dell’ordinanza e di porli in vigore per il 1° gennaio 2022.

Il Consiglio federale ha espresso il suo parere sulla proposta della CAG-S e la sostiene, quindi propone al Parlamento di approvare le modifiche.

Iniziativa parlamentare Adeguamento del limite d’età in vigore presso il Ministero pubblico della Confede- razione Parere del Consiglio federale in merito al rapporto della Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati del 13 aprile 2021.
Parere-Consiglio-Federale