Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Diritti umani, Istituzioni e Diritti

Giornata internazionale della donna: Mims, solidarietà con le donne ucraine

International-women-day

Giornata internazionale della donna: Mims, solidarietà con le donne ucraine che difendono la loro terra e i loro figli.

Il Ministero aderisce alla campagna di IWD #BreakTheBias. Il Ministro Giovannini: “Con investimenti del Pnrr e altri fondi si può accelerare il superamento dei divari di genere”

8 marzo 2022 – Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) celebra la Giornata internazionale dei diritti della donna rivolgendo un pensiero a tutte le donne ucraine impegnate a difendere la propria terra e i propri figli. Il Mims aderisce alla campagna lanciata dal network International Women’s day #BreakTheBias per un mondo libero da pregiudizi, stereotipi e discriminazioni, più equo e inclusivo, in cui le donne abbiano pari opportunità e possano sempre realizzare le proprie aspirazioni.

“Gli ingenti investimenti previsti in Italia con le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il Piano Complementare e gli altri canali di finanziamento offrono l’occasione per accelerare il superamento dei divari di genere”, spiega il Ministro Enrico Giovannini ricordando che tra gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu e del Next generation Eu figurano l’inclusione e la crescita occupazionale di donne e giovani. Nel rispetto di questi principi, il decreto legge sulla governance del Pnrr stabilisce che i bandi di gara prevedano meccanismi di premialità per le aziende che si impegnano a assumere donne e giovani sotto i 35 anni, che rispettino i principi di parità di genere e attuino la promozione delle pari opportunità.

Nell’ambito del lavoro portuale, inoltre, il Ministro Giovannini ha promosso il ‘Patto per la Parità di Genere’ rivolto alle Autorità di Sistema portuale, alle imprese e ai concessionari, che ha come obiettivo la riduzione delle disuguaglianze in un settore dove prevale la presenza maschile.

“Nella nuova organizzazione del Ministero il miglioramento dell’occupazione femminile dal punto di vista qualitativo e quantitativo è un elemento centrale – aggiunge il Ministro. Prosegue il nostro impegno nel favorire la presenza delle donne a ogni livello anche, e soprattutto, tra le figure apicali”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: