Cultura, arte, economia, scienza, ambiente, religione, sport, salute

Istituzioni e Diritti

Il presidente Cassis ha concluso il viaggio in Giappone con un discorso all’università di Kyoto

Consigliere Federale Ignazio Cassis

Il presidente della Confederazione Ignazio Cassis conclude il suo viaggio in Giappone con un discorso all’università di Kyoto.

Berna, 21.04.2022 – Giovedì 21 aprile il presidente della Confederazione Ignazio Cassis ha concluso il suo viaggio presidenziale in Giappone tenendo un discorso all’Università di Kyoto sui legami tra scienza e innovazione, da un lato, e diplomazia, dall’altro. Il viaggio è stato contrassegnato dalla guerra in Ucraina e dalle relazioni bilaterali in ambito politico, scientifico ed economico. È stato firmato un accordo di cooperazione per progetti di ricerca comuni e si è tenuta la cerimonia del primo colpo di piccone di una nuova sede di Swissnex.

Nel suo discorso all’Università di Kyoto il presidente della Confederazione ha ricordato che la diplomazia scientifica rappresenta uno strumento di aiuto per affrontare le sfide del XXI secolo. «Dipendiamo tutti da un sistema internazionale funzionante, in grado di individuare i segni dei tempi con tutte le sfide e le opportunità che ne derivano» ha affermato Ignazio Cassis, precisando poi che «la comunità internazionale deve sfruttare i potenziali sviluppi della ricerca scientifica e prendere le migliori decisioni possibili a beneficio dell’intera umanità».

Il giorno precedente, mercoledì 20 aprile, il presidente della Confederazione aveva fatto tappa a Osaka, il centro della regione economica del Kansai, prendendo parte, con Martina Hirayama, direttrice della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), alla cerimonia del primo colpo di piccone per la costruzione del nuovo consolato svizzero. Il consolato fungerà anche da sede di Swissnex, dando così un’altra sede principale alla rete globale svizzera per l’istruzione, la ricerca e l’innovazione.

Cooperazione con il Giappone nel campo della ricerca

Il programma prevedeva inoltre uno scambio con gli organizzatori dell’Esposizione universale di Osaka che si terrà nell’autunno del 2025. Il previsto padiglione svizzero «Svizzera innovativa» sarà dedicato in particolare alle scienze della vita, alla protezione dell’ambiente e all’intelligenza artificiale.

Il presidente della Confederazione Cassis ha inoltre visitato il sito del supercomputer Fugaku, attualmente il più potente al mondo, i cui gestori si avvalgono anche della collaborazione di ricercatori svizzeri a Zurigo e in Ticino.

I primi due giorni del viaggio sono stati dedicati ai colloqui politici. Lunedì 18 aprile a Tokyo il presidente della Confederazione ha incontrato il primo ministro Fumio Kishida e il ministro degli affari esteri Yoshimasa Hayashi per discutere di temi bilaterali ma anche delle conseguenze della guerra in Ucraina per l’architettura di sicurezza in Europa e in Asia. Martedì ha invece incontrato i rappresentanti del Governo responsabili dell’economia, della formazione e della trasformazione digitale allo scopo di approfondire il partenariato bilaterale in questi settori.

Della delegazione che ha accompagnato il presidente della Confederazione in Giappone facevano parte, oltre a rappresentanti del mondo economico e scientifico, anche Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch, direttrice della Segreteria di Stato dell’economia (SECO), e la segretaria di Stato Martina Hirayama. Il presidente della Confederazione era inoltre accompagnato dalla consigliera nazionale Elisabeth Schneider-Schneiter e dal consigliere di Stato Thierry Burkart, rispettivamente presidente e vicepresidente del Gruppo di amicizia parlamentare Svizzera-Giappone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: